Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Carol (T. Haynes, Usa 2015)

Posted by Ilaria Pasqua on May 30, 2016 at 2:00 AM

     "Che utilità posso avere per lei? Per noi? Vivendo contro la mia stessa natura"


                                          


Una ragazza dolce e un po' ingenua viene conquistata dalla bellezza più matura e ardita di Carol, una donna distinta che viene a fare spese nel magazzino in cui lavora. Il loro sarà un incontro che le porterà a innamorarsi e a rompere tutti gli schemi morali dell'epoca.

Tratto dal romanzo omonimo di Patricia Highsmith, del 1952, Carol parla di una passione proibita in un periodo quanto mai difficile per la donna, stretta tra i doveri della famiglia e il desiderio di indipendenza, e per gli omosessuali, ancora messi al bando, combattuti, osteggiati, annientati.

  


Therese, interpretata da Rooney Mara, l'ex Lisbeth Salander della versione americana, passa le sue giornate a sognare una vita migliore. C'è un giovane che vorrebbe sposarla ma lei scopre una passione sempre più profonda per questa elegante cliente dallo sguardo magnetico e un po' malinconico. Insieme sfideranno le rigide convenzioni della società americana di quegli anni, intraprendendo un percorso di crescita interiore. Fuggiranno dalla loro vita per affrontare un viaggio che svelerà che quelllo che provano l'una per l'altra non è una finzione, nè cosa da poco. Ed è qui che tra loro scoccherà la scintilla del contrasto su cui si poggia l'intero film: la ragione, rappresentata da Carol, contro la carne e l'istinto della giovane Therese.

L'atmosfera, nonostante il tema, è molto fredda, i colori sono scuri, smorti, e le scene hanno sempre una luce soffusa, distante. Freddo secondo me è anche il film in sè, che parte lento e prosegue mite nell'inverno di New York. È come se la storia si svolgesse sullo sfondo di un palcoscenico, quando non fuori dalle quinte, a volte ci si distrae persino.

  


Ecco, non sconvolge, a tratti non coinvolge. Ma Rooney Mara è bravissima a incarnare l'acerba ragazza dallo sguardo educato che nasconde silenziosamente un arcobaleno di colori pronto a esplodere. Cate Blanchett è sempre Cate Blanchett, brava ma non brillante. Anche se riesce bene a sviluppare il suo personaggio che man mano lascia cadere la maschera: dalla perfezione e dal gelido sguardo si passa alle sue sempre più ostentate debolezze. E si scopre più maturo il personaggio di Therese che in questo melodramma all'apparenza si muove in punta di piedi, scattando foto e nascondendosi dietro la macchinetta alla ricerca del suo sguardo.

Insomma, magnetiche le protagoniste, non magnetico il film, purtroppo.



Trailer originale:


You need Adobe Flash Player to view this content.



Trailer italiano:


You need Adobe Flash Player to view this content.

 

 


Categories: - Maggio 2016

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

Already a member? Sign In

0 Comments