Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Segnalazioni: La melodia della Memoria

Posted by Ilaria Pasqua on November 3, 2015 at 3:20 AM
                                  

Titolo: La Melodia della Memoria

Autore: Beatrice Barbiero

Editore: Lettere Animate

Anno di pubblicazione: 2015

Genere: urban fantasy

Pagine: 296

Prezzo: 1,99€

Dove trovarlo:

Amazon, Kobo, Ibs, Youcanprint, Mondadori


Trama:

Un tempo gli Dei abitavano tra gli esseri umani e tutti potevano vedere loro e gli spiriti sovrannaturali, poi però i tempi cambiarono e i mondi si separarono. Fu così che venne creata Acra Aleon, una terra abitata da spiriti benevoli, angeli dalle ali nere e ciò che rimane delle anime delle streghe che dovranno combattere contro i demoni terreni anche dopo la morte. Orphelia è il nome degli angeli, Kennaz il nome delle streghe; sono guidati dalla Dea Cardea che per preservarli dal cedere alle debolezze dell’umanità, gli appigli a cui si aggrappano i demoni, toglie loro ogni Ricordo della vita passata e con essi toglie loro anche ogni sentimento. Tuttavia spesso qualche ricordo troppo forte e legato ad emozioni profonde rimane aggrappato all’anima dello spirito che si trova così a dover combattere con la sua natura troppo umana. E’ il caso di Fanny, una novizia Kennaz che ha mantenuto anche un fastidioso tatuaggio sul braccio dalla sua ultima vita, una F e una B intrecciate, un Ricordo di una grande amicizia che non la vuole abbandonare. Ogni Kennaz viene guidata da due Orphelia, uno che la guidi nella battaglia e un Maestro. Fanny si troverà a convivere con l’animo a prima vista incorruttibile di Alexis e con Francesco, un Maestro che non riesce a nascondere il suo attaccamento per la propria vita passata. Francesco spingerà Fanny ad approfondire la sua conoscenza con le emozioni e i Ricordi e la introdurrà al Circolo della Civetta, un gruppo di streghe che ha mantenuto i Ricordi, dove conoscerà Nique, Sayuri, e Luisa, Kennaz che saranno fondamentali per il suo cammino verso la verità. Perché durante ogni meditazione Fanny rivive la sua morte, l’ultimo suo giorno di vita in cui la protagonista principale è una ragazza di nome Bab, la B del tatuaggio.


Biografia:

Beatrice Barbiero nasce il 27 dicembre 1990 in provincia di Venezia. Ha iniziato ad amare la lettura grazie alla madre e ai racconti prima di addormentarsi, mentre è stata la sua prima maestra di italiano a farla appassionare alla scrittura. Il suo percorso scolastico è sempre stato molto umanistico, fino alla laurea in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali  all’Università di Ca’ Foscari; percorso che sta continuando tuttora con la laurea magistrale in Archeologia. Tra il 2008 e il 2010 ha pubblicato diversi articoli come collaboratrice esterna per il magazine Cioè, con la supervisione della caporedattrice Marina Mannino e nel 2010 ha pubblicato il suo romanzo d'esordio, “Backstage”, con la casa editrice Aletti Editore.  Nel maggio 2013, il racconto fantasy “Ultraterreno” è stato segnalato tra i migliori nel concorso Voci dal Vortice indetto da Sadastor Edizioni, mentre nel 2015 è uscito il suo primo romanzo urban fantasy “La Melodia della Memoria”, con la casa editrice Lettere Animate.

Pagina Facebook

Profilo Facebook

Twitter


Estratto:

- Fanny! E’ arrivato Alexis - la voce di Ishtar le giunse chiara da oltre il bosco e lei scattò per apprestarsi a conoscere il suo Conduttore. Passando vicino al muro dell’Arena, lambì il legno con una mano: anche la nostalgia era un sentimento che non avrebbe dovuto nemmeno conoscere. L’Orphelia la attendeva con le braccia incrociate e uno sguardo corrucciato che incupiva degli occhi di ghiaccio. Era il primo Orphelia che incontrava da quando si trovava ad Acra Aleon e le sembrò maestoso e imperioso, impossibile da contraddire; le ali nere ombreggiavano il terreno di fronte a lui e lo facevano apparire come una vaga ombra, sensazione acuita dai vestiti in pelle nera e dai capelli scuri che ricadevano accuratamente indietro. Solo gli occhi erano pura luce.


Categories: - Novembre 2015