Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Segnalazioni: Energy

Posted by Ilaria Pasqua on June 2, 2015 at 3:00 AM

   

                                          

 


Titolo: Energy

Autore: Elena Orlandini

Editore: Gainsworth Publishing

Anno di pubblicazione: 2015

Genere: Paranormal/sci-fi

Pagine: 330

Prezzo: eBook 3,99 Euro

disponibile anche in cartaceo

Dove trovarlo:

Store editore, Amazon


Trama:

L'avventura si colora di rosa e fantascienza in questo strepitoso romanzo di esordio di Elena Orlandini. Un paranormal romance avvincente, fresco, dove i sentimenti si svelano e crescono tra le spighe di grano di un crop circle e i fulmini del Tennessee.

Una ricca e misteriosa famiglia vive sulle colline di Norville, isolata dal resto del mondo. Nulla sembra coinvolgere i Volta nella vita della cittadina, finché Thomas, il figlio primogenito, si imbatte per caso in Jess, la ragazza venuta dalla città, la ragazza che da quel giorno cambierà la sua vita... tingendola di colori mai visti prima.


Biografia:

Elena Orlandini nasce a Pavullo nel Frignano, in provincia di Modena, dove lavora e vive con la famiglia.

Durante l'adolescenza si avvicina alla scrittura, con i primi tentativi di componimenti poetici, aforismi e riflessioni, ma ben presto si accorge di aver bisogno di più spazio e passa ai racconti brevi.

Solo da “grande” la passione per la scrittura la porterà a cercare di realizzare il suo sogno, un'opera di ampio respiro come il romanzo. Un obiettivo questo che non solo raggiunge, ma supera dando vita a Energy, la sua prima saga Paranormal Romance.

Ad aiutarla nella scrittura, la predilezione per la musica - perlopiù colonne sonore - che la accompagna nel percorso creativo, fungendo da catalizzatore e canalizzatore di idee, emozioni, scene che poi trascrive e integra con i personaggi, in accordo col proprio stile evocativo.


Estratto:

Rimasi lì, immobile, incapace di muovermi, e respirare divenne

una fatica. Ero talmente frastornata che per un po’ persi la

cognizione del tempo. Solo dopo diversi brontolii provenienti dal

mio stomaco, decisi di alzarmi ed entrare in casa.

Ripensai alla nostra conversazione e fu chiaro che a un certo

punto dovevo aver toccato il tasto giusto.

Che cosa nascondeva Thomas?

Mi sentivo divisa in due. La parte razionale intimava di non

fidarmi di tutte queste stranezze, di prendere le dovute distanze

da quello strano ragazzo. L’altra, quella emotiva, sobbalzava non

appena lo vedeva comparire all’orizzonte, e mi stava gridando di

non lasciarlo andare via in quel modo, senza uno straccio di

spiegazione, buttandomi fuori dalla sua vita. Perché lui nella mia

era già entrato più di quanto potesse immaginare.



Categories: - Giugno 2015