Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Segnalazioni: Il Codice della Strega

Posted by Ilaria Pasqua on July 30, 2015 at 3:00 AM

                                      

Titolo: Il codice della Strega

Autore: Federico Negri

Editore: Selfpublishing

Anno di pubblicazione: 2015

Genere: Steam Fantasy

Lunghezza: 293 pagine

Prezzo: eBook 2,99 €

cartaceo 10,99 €

Dove trovarlo:

Amazon



Trama:

Millenni sono trascorsi da quando gli uomini dominavano il mondo con la tecnologia: i mari sono diventati impraticabili, le fonti di energia si sono prosciugate e l’umanità è scivolata nell’isolamento della barbarie. Tuttavia la magia ha iniziato a germogliare in poche, dotate persone, le quali sono educate come streghe dalle loro consorelle. Kasia, una strega mercante, durante il suo primo viaggio dopo un lungo esilio, è costretta ad accettare un incarico equivoco, un carico che fa gola a molti, da prendere a bordo del proprio aeroscafo. Riuscirà a venirne a capo, salvando le proprie sorelle, il clan di streghe che condividono le sue fortune, la sua nave e il suo destino?


Biografia:

Nato negli anni di piombo, a Torino. Scrivo per passione, nei pochi minuti liberi in cui sono librato in volo su un aereo, tra una trasferta di lavoro e l'altra. Amo la letteratura di genere (fantasy, fantascienza e thriller) e per non scontentare nessuno al momento ho scritto un libro per genere.

Contatti


Estratto:

Silla lascia che la sua voce crepiti distorta dall'evocazione che la sta possedendo: «Chi sono io? Mai sentito parlare di esseri magici paurosi, che ti riducono a un vegetale e poi ti strappano la coscienza, prima di cibarsi delle tue spoglie mortali? Mai sentito nominare le streghe?»

Gli uomini compiono un mezzo passo indietro.

«Stre... stre...», balbetta il grasso impostore.

Silla spalanca gli occhi, neri come le porte dell'inferno. «Io sono la più cattiva di loro».

Scariche elettriche miste a fiamme sfrigolano dalle sue dita. Silla estrae il lungo coltello militare e la rivoltella a canna mozza prima ancora che gli uomini possano mettere mano alle armi. Gira su se stessa e l'orlo del mantello colpisce l'unico lume, buttandolo a terra. Ora il buio è rotto unicamente dalle fiammate degli spari e dai lampi inumani che si sprigionano dalle mani della strega mentre mulina il coltello.

«Riaccendilo», mormora Silla, dopo qualche secondo di silenzio. Tra le note forti della cordite si distingue l'odore, più dolce, del sangue.

Ahsto si china e dopo due sfregamenti appiccia con un cerino la lampada a olio.

«Ti prego», sussurra Motto, spiaccicato sulla poltrona, «risparmiami».




Categories: - Luglio 2015