Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

L'Ultimo Eroe (D. Tonini, 2015)

Posted by Ilaria Pasqua on May 25, 2015 at 3:10 AM
"Ma non tutto era morto laggiù: semisepolto dalla carcassa del suo pony da battaglia, Lorin di Fakerstone grugniva e sbuffava nello sforzo di liberarsi"

                                  

La prima cosa che ci si aspetta, leggendo il titolo di questa storia breve, è un'avventura con un eroe senza macchia e senza paura, un valoroso cavaliere vincitore di molte battaglie, ma lo scrittore ci smentisce subito, perché il protagonista è un nano, per la precisione un nano con le corna, grottesco e davvero poco valoroso.

Lorin è infatti un nano cornuto, ignorante, poco rispettoso, un fanatico, vanitoso, megalomane e scorbutico tipetto che dopo aver passato giornate a ubriacarsi si lascia ingolosire da una nuova seducente avventura e, purtroppo per lui, si fa prendere ben bene per i fondelli. L’ignoranza, ma soprattutto il suo narcisismo, lo rendono un bersaglio facile, e durante la lettura della storia non si sa se unirsi al coro di chi lo sbeffeggia, o se parteggiare semplicemente per quel piccolo e orgoglioso testone.

L'Ultimo Eroe è un racconto fantasy umoristico originale e scorrevole che si prende gioco del genere con uno stile coinvolgente e una voce ironica e tagliente, sulla scia di un Terry Pratchett. È una lettura apparentemente leggera ma dal retrogusto amaro e tutt’altro che superficiale, se si legge con attenzione infatti si possono scorgere dei parallelismi, delle metafore gustose che lo rendono ancora più intenso (leggere per credere).

Il finale lascia in sospeso la storia e spinge a desiderare subito il seguito per capire dove si andrà a cacciare Lorin.


Insomma, una lettura avvincente, rilassata e anche critica per chi sa leggere tra le righe. Consigliato a tutti gli amanti del fantasy che hanno voglia di divertirsi, ma anche a tutti quelli che amano le favole moderne dal bel piglio ironico.


 

 

Incipit:

1.

In cui si apprende che non sempre chi vince una battaglia torna alla sua dimora in trionfo


Due mesi di assedio non erano bastati ai nani per porre fine alla resistenza delle Creature della Notte e riconquistare la miniera usurpata, e un clima di scoraggiata attesa si era impadronito dei soldati nel campo. Nonostante ciò, i comandanti dei nani si erano sempre mostrati fiduciosi che gli assediati, senza più rifornimenti, fossero a un passo dal capitolare per non morire di stenti e malattie.

Purtroppo per loro, e a causa delle scarse conoscenze astronomiche che possedevano, non avevano previsto un'eclissi di sole che fu interpretata dalle Creature della Notte come un presagio favorevole al tentativo di rompere le linee degli assediati con un attacco frontale.


 

Categories: - Maggio 2015