Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Avengers: Age of Ultron (J. Whedon, Usa 2015)

Posted by Ilaria Pasqua on May 4, 2015 at 2:35 AM

"Ultron ci ritiene una minaccia, il male che avvelena questo mondo, la nostra missione non è solo distruggerlo ma capire se ha ragione".


                                      


Avengers: Age of Ultron prosegue gli eventi descritti in Captain America: The Winter Soldier. Gli Avengers sono usciti allo scoperto, e Tony Stark, dopo aver avuto una visione catastrofica del futuro, cerca di riportare in vita il progetto Ultron, un’intelligenza artificiale che dovrebbe divenire lo scudo del pianeta. Le cose però finiscono per degenerare, Ultron scappa e dà la caccia agli Avengers. Così Iron Man, Captain America, Thor, Vedova Nera, Hulk e Occhio di Falco sono costretti a unirsi, ma fare gruppo stavolta è molto più complesso. In più entrano in scena due misteriosi quanto temibili avversari, i gemelli Maximoff.

    


Per questo film un “ni”, purtroppo. Non mi ha convinta fino in fondo, e vi spiego il perché.

Al contrario del primo Avengers questo non è tutto sullo stesso livello, è un lavoro con poca stabilità, con una prima parte debole, anzi debolissima. Arrivata alla pausa cinema ero profondamente delusa dalla visione: dialoghi poco riusciti, con battute stupide e forzatamente in linea con i personaggi, avvio della storia poco chiaro/troppo spiegato/banale, scene forzate, come quella SPOILER della gara a chi riesce ad alzare il martello, si capiva lontano chilometri che era messa lì per spiegare qualcosa in particolare nel finale, e non ci stava affatto bene FINE SPOILER. Per non parlare del poco ritmo, e della lentezza, con gli sviluppi sentimentali che risultano ancora una volta una forzatura, freddi e trascinati da dialoghi stanchi, per trovare alla fine una stabilità, e più cuore, nella seconda parte.

Poi per fortuna arriva il secondo tempo, e tutto torna in linea. Finalmente riesco a immergermi nella storia, e Joss Whedon fa il suo sporco lavoro. I dialoghi tornano frizzanti, i combattimenti sono belli e coinvolgono, al contrario dell’interminabile Stark vs Hulk della prima parte, e va bene, dovevano far risaltare questo contrasto fra gli Avengers per rafforzare l’unione, ma a mio parere non è scritta bene, perché sono problemi di sceneggiatura questi,.

    


Joss Whedon dimostra di saper tenere sulle spalle il film, senza perdere l’entusiasmo con una seconda parte che trascina letteralmente la prima verso il successo. Avrei sicuramente sacrificato scene come quella della festa per approfondire meglio i gemelli che sinceramente avrei voluto vedere di più. Pietro e Wanda, interpretati da Aaron Johnson e Elizabeth Olsen, funzionano bene, stesso discorso per Vision, interpretato benissimo da un’affascinante Paul Bettany, che fino a questo momento era la voce di Jarvis.

Sicuramente si ride di meno del primo, l’atmosfera è più tesa, ma c’è qualcosa in più, una riflessione sulle intelligenze artificiali che cerca di dare nuovi stimoli al tema. E a Occhio di Falco, per renderlo “degno” di essere membro degli Avengers, Whedon sceglie di dare qualcosa in più, SPOILER una famiglia e una casa normale, una casa in cui tornare, come nessuno degli Avenger ha FINE SPOILER, di approfondire il suo aspetto ordinario per potenziare quello straordinario, (e rendercelo ancora più simpatico, ammettiamolo). Lode al combattimento finale che riesce ad esaltare i singoli e il gruppo, bilanciando bene le forze in gioco, e lode chiaramente agli effetti speciali super spettacolari, come sempre.

Insomma un film che nel complesso funziona, spero solamente che il prossimo avrà un inizio più convincente.



Trailer italiano:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 

 


Trailer originale:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 

Categories: - Maggio 2015