Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

La famiglia Bélier (E. Lartigau, Francia 2014)

Posted by Ilaria Pasqua on May 1, 2015 at 3:10 AM

                                        "Tu hai una pepita d’oro in gola..."


                                        


Tutti i componenti della famiglia Bélier sono sordomuti, tranne la sedicenne Paula. Quando la ragazza scopre di avere una voce fuori dal comune, è costretta a scegliere tra il suo esplosivo talento e restare accanto alla sua famiglia.

     


Film delizioso e irresistibile La famiglia Bélier, di quelli che ti fanno uscire dal cinema con un enorme sorriso e una lacrima.

Paula apparentemente è una ragazza come tutte le altre, va a scuola, canta in bicicletta, le piace un ragazzo e ha una migliore amica tutto pepe, ma in realtà è stata già catapultata nel mondo degli adulti da molto tempo, da sempre. Infatti, essendo l’unica che può parlare ed ascoltare, è lei a tenere in mano le redini, a portare avanti la fattoria, la loro casa, è lei ad occuparsi della sua famiglia. Quando non è a scuola aiuta col bestiame, accompagna i genitori a vendere la merce al mercato tenendo i rapporti con i clienti, è una ragazza intelligente, profonda, una combattente che rifiuta la pietà del prossimo, e ama la sua famiglia come la sua famiglia ama lei. Sono una famiglia perfetta, in fin dei conti. Si sorreggono l’un l’altro e camminano allo stesso passo, senza arrendersi a quello che tutti definiscono, come il sindaco, un handicap insormontabile che impedisce qualsiasi tipo di contatto. Questo muro che li isola dagli altri si percepisce molto bene, e l'estremo è rappresentato dall'inserimento di un personaggio, un altro disabile, l'unico fra tutti ad aver provato a trovare un modo per comunicare e a sforzarsi di imparare il sistema dei segni.

   


Ma un giorno, per caso, Paula scopre una dote incredibile: la sua voce. Da una famiglia di sordomuti salta fuori una cantante. La situazione, questo contrasto stridente, e in un certo senso paradossale, è la gran bella trovata di questo film. Cosa farà Paula? Come parlare ai genitori di una cosa che per loro è sempre stata difficile, impossibile, da capire?


Il film scorre senza intoppi, tra esercizi di canto, la scuola e la vita in fattoria mai noiosa, viste l’eccentricità a volte sboccata della madre, la burberità del padre dal cuore d'oro e le battute del fratellino, tutti insieme formano un quadro esplosivo. Scorre in maniera classica, è una storia di formazione e di questo genere segue tutte le tappe necessarie, senza sorprese, e sinceramente va bene così. Si sa subito come deve andare a finire, perché una storia di formazione porta il protagonista sempre alla crescita e a un cambiamento, perciò, non appena seduti, conosciamo già il punto di arrivo di Paula, e proprio per questo il film fa stare bene. È catartico, rilassante, ed ha delle scene in particolare veramente belle, suggestive e commoventi.

    


Da quella che ho inserito qui sopra, a quella del concerto di fine anno, quando assistiamo, sentiamo sulla pelle cosa provano i due genitori, in quel silenzio assordante, mentre osservano una figlia che canta ma che non potranno mai ascoltare. E ancora, la bellissima scena finale della prova a Parigi. Il tutto inzuppato di una comicità che ancora una volta riesce più che bene, impedendo al film di scivolare nel melenso, merito anche dei personaggi ideati, i genitori sono talmente estremi da sembrare caricature o personaggi di una favola, ma tratteggiati con un’umanità e sensibilità che nonostante questo li riesce a far percepire vicini. Anche il professore di musica con il suo bel caratterino ci mette certamente del suo. Senza dimenticare le ottime scelte musicali, qui anche ben interpretate.

Insomma, un film ben fatto, che come dice la locandina fa bene, che risolleva gli animi e riempie di buoni sentimenti.



Trailer italiano:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 

 


Trailer ufficiale:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 

Categories: - Maggio 2015