Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Insurgent (V. Roth, 2012)

Posted by Ilaria Pasqua on March 30, 2015 at 3:00 AM
   "Come un animale selvatico, la verità è troppo potente per poterla ingabbiare"


                                     

Se per Divergent ho avuto molto da dire per Insurgent invece...
Iniziamo dalla trama. Le avventure di Tris ricominciano esattamente dal punto in cui si interrompevano, ovvero sul treno che porta lei, Caleb, Peter, Marcus e Tobias lontano da Chicago. In questa nuova fase della storia, Tris è costretta a fare i conti prima di tutto con ciò che ha fatto alla fine del primo libro, e poi con una situazione complessa che sgretola del tutto la società rimasta in piedi fino a quando gli Eruditi non hanno tentato di rovesciarla.

Questo secondo libro della saga, come tutti i secondi libri di saga è un libro di transizione che butta nel calderone tonnellate di domande e poche risposte. La prima parte è incentrata sulle conseguenze del primo libro, è una parte di strascichi, Tris è distrutta dai sensi di colpa, le fazioni quasi smembrate si arroccano e cercano di difendersi da Eruditi e Intrepidi. Ammetto di non averla apprezzata molto, è poco dinamica, e si respira aria di stallo. Oltretutto la protagonista è solo l'ombra di se stessa, e anche se giustificabile e non troppo sgradevole mi è sembrato estremamente eccessivo, forse solo prolungato oltre la sopportazione. Ho capito che Veronica Roth abbia voluto andare un po' controtendenza approfondendo nei minimi dettagli le dinamiche psicologiche della protagonista (pecca di molti libri di saghe), ma il troppo stroppia, soprattutto quando spinte così alle estreme conseguenze. Tutte le qualità di Tris svaniscono e il personaggio finisce col perdere di credibilità. Si comporta in maniera poco coerente anche Tobias che non riesce a trovare più un punto di contatto con la persona con cui si era inteso a meraviglia per tutto un libro. Nascono dei muri tra loro ed è lui ad innalzarli, i personaggi si trasformano in schegge impazzite che fanno di testa loro senza incrociarsi.
Nella seconda parte Tris si risveglia e inizia a reagire, nel bene e nel male, la trama si movimenta un po', anche se resta un senso di confusione e straniamento, come se si fosse bevuto un frullato di avvenimenti mescolati e difficili da discernere con chiarezza. Le fazioni soprattutto restano quello che erano, non vengono approfondite come ci si aspettava dopo un primo libro. Idem i personaggi super secondari che nel primo erano stati appena nominati e che quello restano: semplici nomi.
La scrittura è leggermente migliorata e resta gradevole, è sempre brava nel descrivere gli ambienti e le scene d'azione. Mi sarebbe piaciuto cambiare punto di vista durante la lettura, perchè restare agganciati a Tris a un certo punto stanca, un vero peccato perchè mi ero divertita molto a seguirla. Sarebbe stato interessante se la scrittrice ci avesse immerso nella fazione degli Eruditi, dando sostanza anche a un villain, Jeanine, che non l'ha ancora, e mi chiedo se mai l'avrà. Colpo di scena finale? Sì, ma niente di esaltante ancora una volta.
Ponte o non ponte mi aspettavo qualcosa di più.



Incipit:
MI SVEGLIO con il suo nome sulle labbra. Will. Prima ancora di aprire gli occhi, lo vedo di nuovo crollare a terra. Morto. Sono stata io. Tobias si accovaccia davanti a me, appoggiandomi una mano sulla spalla sinistra, mentre il treno sobbalza sui binari. Marcus, Peter e Caleb sono vicini all’entrata. Faccio un respiro profondo e trattengo l’aria nella speranza di alleviare la pressione che mi sta montando nel petto. Soltanto un’ora fa, niente di quello che è successo mi sembrava reale. Ora invece sì. Espiro, ma la pressione non se ne va. «Forza, Tris» mormora Tobias, guardandomi negli occhi. «Dobbiamo saltare.»

Categories: - Marzo 2015

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

Already a member? Sign In

0 Comments