"Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui la vita era pił vita che di qua"

Italo Calvino

Ilaria Pasqua - Writer and more...

Click here to edit subtitle

Il mio Blog Post New Entry

Storia di una ladra di libri (B. Percival, Usa 2013)

Posted by info.ilariapasqua on December 22, 2014 at 3:20 AM


Rudy: Stai rubando libri? Perchè? Liesel: Se la vita ti ruba qualcosa, a volte devi riprendertela...


                                     


Germania anni ’40. Liesel è una ragazzina che ha perso la sua famiglia e che viene adottata da una coppia di persone strampalate: Rosa è una donna tutta d’un pezzo per pura necessità, ma capace anche di grande dolcezza, mentre Hans è un artista, un uomo allegro che cerca sempre di vedere il lato positivo anche delle situazioni disperate.

Quando Liesel arriva a casa loro, l’unica cosa che ha con sé è un libro che non sa leggere.

Stringerà un legame con il giovane Rudy e avrà il suo primo grande colpo di fulmine con… i libri, divenendo la ladra del titolo. Da una biblioteca privata entrerà e uscirà con sempre nuovi tesori e tra le pagine che tanto l’appassionano cercherà di trovare un senso alla vita. Ma la morte è dietro l’angolo che osserva…

 

Storia di una ladra di libri è l’adattamento dell’omonimo romanzo che grazie al film ha riconquistato il suo titolo originale (in Italia infatti era uscito nel 2005 con la traduzione adattata: La ragazza che salvava i libri).

Non ho avuto modo di leggere il libro, perciò commenterò solo ciò che ho visto sullo schermo.


    


Liesel è una ragazzina curiosa e intelligente che non ha avuto molta fortuna nella vita, se non da quando incontrerà la famiglia Huberman. E anche il giovane ebreo fuggitivo Max. Saranno loro a formarla, a farle comprendere l’importanza delle parole, a insegnarle come usarle, ad alimentare la sua coscienza di essere umano. La crescita di Liesel è una crescita forzata dagli eventi, da un periodo freddo e crudele come quello della guerra. In un mondo violento Liesel cerca gli strumenti per interpretare il mondo, e sarà attraverso i libri che si metterà alle spalle l’infanzia, maturando al punto da arrivare a comprendere gli adulti, quel mondo che sembra del tutto insensato. Tra guerre, cacce agli ebrei, cultura che viene calpestata senza ritegno, violenza e poco amore, protetta in quel focolare domestico inizialmente non viene a contatto con niente di tutto questo, ma subito sarà costretta a sbatterci la faccia, e scendere a patti con una realtà che è dura d’accettare. E allora salvare i libri dal fuoco sembra l’unica cosa da fare, l’unica speranza per il futuro.

Molto riuscita la storia di questa formazione che ha una progressione giusta e punta a mostrare ogni aspetto di quella fase delicata che è quella della crescita, del passaggio all’età adulta.

Il film è a tratti lento ma non smette mai di coinvolgere, merito dei grandi interpreti. I due ragazzi sono bravi ma immensamente più bravi le loro controparti adulte: Geoffrey Rush e Emily Watson, come sempre impagabili.


   


La regia non ha nulla di particolare, è classica, ma aiuta a rendere fruibile il film. Ciò che non ho apprezzato molto è stata quella voce fuori campo, chiaramente un tentativo di fare una scelta originale con il narratore, personificando un personaggio che non può esistere. Troppo pietosa, troppo fuori luogo forse, e trovo penalizzi il film, anche se i più si ritroveranno certamente commossi e non saranno d’accordo con me.

Un’altra cosa che si nota è la semplificazione della trama per rendere il film un film per famiglie, pur non avendolo letto immagino che il libro sia molto più complesso.

Insomma è un film storico e di formazione allo stesso tempo, che nonostante alcuni difetti è in grado di catturare il cuore dello spettatore.


Trailer italiano:


You need Adobe Flash Player to view this content.

 

 

Trailer originale:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 

Categories: - Dicembre 2014

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

Already a member? Sign In

0 Comments