"Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui la vita era più vita che di qua"

Italo Calvino

Ilaria Pasqua - Writer and more...

Click here to edit subtitle

Il mio Blog Post New Entry

Hunger Games : Il canto della rivolta - Parte I (F. Lawrence, Usa 2014)

Posted by info.ilariapasqua on December 12, 2014 at 3:15 AM

                           

                                "Se noi bruciamo, voi bruciate con noi"


                                    


Katniss è al sicuro nello sconosciuto Distretto 13, che fino a quel momento si credeva distrutto. Insieme a lei l’immancabile Gale, sua sorella e sua madre, ma soprattutto Plutarch e il capo del distretto, la presidentessa Coin, una donna tutta d’un pezzo che governa rigidamente quel bunker sotto terra come nell’era del proibizionismo. Katniss è costretta a diventare il volto della rivoluzione proprio come Peeta è quello di Capitol City. Così indosserà di nuovo i panni della Ghiandaia Imitatrice.

Questo terzo film della saga Hunger Games, non è altro che la prima parte dell’ultimo libro, Il canto della rivolta, una parte lenta che nel film è ancora più diluita per riuscire a coprire le due ore e passa di pellicola.

    


Come gli scorsi capitoli il libro è adattato bene, anche se si sente davvero molto il tentativo di allungare il brodo. Katniss è sempre più spezzata dagli eventi e non fa altro che pensare alle sorti di Peeta. Ciò che nel libro avevo trovato una riflessione intrigante, anche se stra utilizzata, è lo sfruttamento dell’immagine di Katniss, dello strumento televisivo a fini propagandistici, con una battaglia che si svolge a colpi di spot piuttosto che sul campo. È Plutarch a spingere per creare un’immagine di eroina il più convincente possibile, per convincere alla ribellione gli altri distretti ancora intimoriti. E così in questo film ci si sposta da una critica del meccanismo dei reality show, all’immagine mediata dai media, su quanto questa sia poi molto distante dalla vita reale. Dallo show televisivo allo spot di propaganda, uno spot costruito ad hoc, composto da immagini che sono una bugia. L’immagine come assoluto centro, un’immagine che può fare male quanto una freccia e anche più.

Il tutto aiutato dall’interpretazione forte di Jennifer Lawrence, a tratti forse troppo forzata, ma sempre molto immersa nel suo personaggio e sensibile alle tematiche della storia. Katniss diventa pura immagine, costruzione falsa e artificiosa di una donna piena di dissidi interiori, alle prese con una situazione molto più grande di lei, da cui piuttosto preferirebbe fuggire.


     


C’è chi ha trovato questo capitolo estremamente noioso, e non penso consoli il fatto che dipenda anche dalla lentezza del libro. Ma nonostante questo il film risulta sicuramente piacevole, anche se palesemente penalizzato dall'allungamento, e necessario per portare avanti gli eventi e spingere all’estremo prima della grande battaglia. Nemmeno gli ottimi attori, il compianto Philip Seymour Hoffman in primis, e l'inserimento di Julianne Moore nel ruolo della Coin, riescono a rendere il risultato finale qualcosa più di un buon adattamento, senza infamia e senza lode, che piacerà ai fan dei libri, molto meno ai profani.


Trailer italiano:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 

Trailer originale:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


Categories: - Dicembre 2014

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

Already a member? Sign In

2 Comments

Reply Andrea
11:04 AM on December 12, 2014 
Sono d'accordo con la tua recensione!
In molti mi hanno detto che già il libro era noioso, dividerlo in due parti sarebbe stato un massacro, eppure per quanto lento e soporifero nella prima parte, la seconda merita il prezzo del biglietto.
Per altro scritta molto bene ;)
Se ti interessa il mio parere puoi leggerlo qua:
http://moviemaniacomment.wordpress.com/2014/11/28/hunger-games-il
-canto-della-rivolta-parte-i-di-francis-lawrence-2014/

Ciao!
Reply info.ilariapasqua
12:50 PM on December 12, 2014 
Ciao Andrea,
Grazie per essere passato a lasciare un commento! Farò di sicuro un salto da te!
A presto,
Ilaria