Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Chronicle (J. Trank, Usa 2012)

Posted by Ilaria Pasqua on October 13, 2014 at 3:15 AM


"Il leone non si sente in colpa quando uccide la gazzella, giusto? Voi non vi sentite in colpa qundo schiacciate una mosca... credo che significhi qualcosa!"


                                          


Mat, Andrew e Steve sono tre adolescenti dai caratteri molto diversi. Ognuno di loro affronta le sue giornate scolastiche e tutto il mondo di amicizie che li circonda diversamente, vivendo una vita nel complesso normale, fino al giorno in cui si ritrovano coinvolti in una situazione che ha degli sviluppi incredibili: di colpo sviluppano capacità telecinetiche, possono spostare oggetti, sono forti, e possono persino volare. Dicendola con gergo fumettistico: hanno i superpoteri!

Ma le cose si complicano in maniera quasi irreparabile.

      


Chronicle è stato una gran sorpresa. Non è facile catalogarlo perché non è un film di supereroi, non ci sono costumi, né riferimenti al mondo fumettistico, ma non è nemmeno solo un film di formazione di adolescenti e per adolescenti.

È qualcosa di meglio di tutto questo. Parla di diversità, di emarginazione. Il vero protagonista è Andrew, interpretato splendidamente da Dane DeHaan (ultimamente visto un po’ dappertutto, soprattutto nel ruolo di Harry in The Amazing Spider Man 2), un ragazzo brillante e solitario, tenuto lontano dai suoi coetanei, ma non solo, ha anche una situazione familiare complessa e molto triste.

L’unica cosa con cui riempie le sue giornate è la sua videocamera che lo aiuta a sopravvivere ponendo quasi una barriera tra lui e il mondo. Quando acquisterà quei poteri arriverà il riscatto. Carico di una rabbia repressa accumulata nel corso degli anni, Andrew finirà per perdere il controllo, con coscienza, rendendosi perfettamente conto della portata di questa cosa, delle conseguenze e del male che può fare. Al contrario i suoi due nuovi amici, colpiti dallo stesso straordinario avvenimento, sin da subito prendono la cosa seriamente, con responsabilità, cercando di riportare indietro Andrew. Il ragazzo però si scontra ancora una volta con l’incomprensione, non riesce a entrare in contatto con chi lo circonda, accecato com’è, e niente riuscirà a fargli cambiare idea.

        


La scelta della videocamera a spalla, quindi dello stile mockumentary, è a dir poco azzeccata. Il basso budget della produzione non si nota affatto, il risultato è notevole e raggiunge una profondità che manca ai film di supereroi solitamente dal tono leggero, o almeno più spensierato. Qui c’è molta introspezione, il rapporto di Andrew con il mondo, prima e dopo il suo nuovo potere, è reso benissimo, c’è una bella evoluzione e il film non manca di ritmo. Da menzionare la scena di combattimento notturna al centro di Seattle.

In conclusione Chronicle è, e non con poca sorpresa, un piccolo gioiello che merita una visione.




Trailer italiano:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 


Trailer originale:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 

 


Categories: - Ottobre 2014