Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Frozen - Il regno di ghiaccio (C. Buck/J. Lee, Usa, 2013)

Posted by Ilaria Pasqua on February 1, 2014 at 4:00 AM

 


                                  Anna: Amo le porte aperte!

                                  Elsa: Non le chiuderemo mai più.


                                                 



Due sorelle che da piccole erano legatissime, vivono separate in un grande castello. Anna sogna solo una vita piena di emozioni, fuori da quelle stanze e lontana da quell'isolamento, mentre sua sorella Elsa desidera solo di riuscire a controllare ciò che è, infatti sin dalla nascita è stata diversa: ha il potere di ghiacciare ciò che tocca e un incidente che ha coinvolto la sua sorellina l’ha costretta a una terribile solitudine. Le ragazze si rincontrano finalmente quando Elsa raggiunge la maggiore età e viene eletta regina. La verità sulla sua natura però non riesce a restare nascosta e costringe la ragazza alla fuga. La gente del castello e il paese in cui vive infatti sono terrorizzati da lei.

Anna così parte per ritrovare sua sorella che lontana dalle responsabilità ha potuto finalmente lasciarsi andare, essere se stessa senza paura, e riportarla a casa. Sul suo cammino incontrerà Kristoff, un ragazzo che lavora vendendo ghiaccio, e la simpatica renna Sven, ma non saranno i soli, si aggiungerà alla compagnia anche il mitico pupazzo di neve Olaf che ama l’estate… anche se non sa di preciso cosa sia perché non l’ha mai vista. E poi chiaramente c’è un cattivo a tramare nell’ombra…



                       


 

Questo nuovo film d’animazione targato Disney è davvero riuscito. Guardando il trailer non ero riuscita a farmi l’idea giusta. Credevo fosse un susseguirsi di situazioni comiche senza nient'altro dietro, e invece ho trovato molto di più. Si sa che i cartoni della Disney hanno sempre una qualche tematica di fondo che dà sostanza alla storia, ma a volte finisce per perdersi tra un siparietto e l’altro. E negli ultimi tempi non sono mai uscita del tutto soddisfatta dal cinema. La principessa e il ranocchio non mi aveva convinta, Brave non mi ha fatto per nulla impazzire, Rapunzel invece mi era piaciuto molto ma questo mi ha folgorato.

La storia è bella ed è spinta avanti nella maniera meno banale possibile, prendendo anche vicoli inusuali. L’inizio con la canzone a due mi ha strappato il cuore e ho amato ogni singolo personaggio. Anna è tutto pepe, il tipo di ragazza che ora amiamo tanto vedere nei film, mentre Elsa è posata, controllata, l’opposto della sorella, e azzardo a dire che è anche il primo vero personaggio sfaccettato della Disney, molto più vicino a un attore in carne ossa, insomma il primo in cui si è tentato di dare qualcosa di più, se capite cosa intendo. Ma anche gli altri personaggi sono magnifici: Olaf e la renna Sven fanno sbellicare, e i troll sono divertentissimi, peccato solo si vedano poco.



                        



L’animazione in Frozen poi è arrivata a livelli di perfezione impensabili. Andrebbe visto anche solo per il modo magnifico in cui viene utilizzato il ghiaccio.

Insomma a mio parere questa volta un pieno centro. Storia bella e appassionante, personaggi coinvolgenti, animazione strepitosa, canzoni molto gradevoli (a partire dalla bella Let it go), tante risate e lacrime, finale lieto fine. Meglio di così…





Trailer italiano:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 


Trailer originale:

 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 

 


 

Categories: - Febbraio 2014