Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Cattivissimo Me 2 (P. Coffin, C. Renaud, Usa, 2013)

Posted by Ilaria Pasqua on October 28, 2013 at 2:00 AM

"Lei ci serve, Gru. Da ex cattivo sa come pensa un cattivo e come agisce. Il nostro piano è di metterla sotto copertura. - Ho capito dove volete arrivare con tutte le cose alla Mission Impossible, ma no. Sono un padre ora. E un rispettabile uomo d'affari."


                               


Gru è tornato ma è diventato ormai un perfetto uomo di casa, un papà premuroso che usa la sua pistola raggelante solo per scrollarsi di dosso giovani madri insistenti. Un giorno però una donna, Lucy Wilde, si presenta alla sua porta e lo rapisce, trascinandolo nella sede segreta di un ente governativo (?) anticattivo, la Lega Anti-Cattivo. Inizialmente restio ad accettare di scovare questo nuovo criminale, che sembra essere in possesso di un pericoloso siero in grado di trasformare chiunque in malvagio, Gru sarà spinto dalla sua voglia di tornare in azione. Sotto copertura, in un bel negozio tutto rosa, osserverà i movimenti degli altri negozianti del centro commerciale, perché, secondo le informazioni, il cattivo di turno si troverebbe proprio lì.



                        



 

Sono passati tre anni dal primo Cattivissimo Me e ci si chiede se ci fosse bisogno di un secondo capitolo. Io dico di sì, perlomeno per rivedere in azione i magnifici Minions, in questo capitolo ancora più irresistibili e centrali che nell’altro.

La storia in questo caso è però inconsistente, è solo una scusa per far tornare in gioco Gru e dargli una missione. La pecca più grande è l’assenza di un vero cattivo, perché quello scelto non va bene, non funziona, anzi serve più a creare situazioni comiche. E certo, i cattivi di Cattivissimo Me sono sempre più tizi strambi che cattivi, come Vector, nerd fino al midollo, ma questo nuovo è prima di tutto un ballerino e cuoco, poi che sia un cattivo viene in secondo piano, pure per lui a quanto sembra.

Però, al contrario, Vector ricopriva un ruolo che funzionava nelle dimaniche del film, questo no. Bello invece l’inserimento del nuovo personaggio, della serie: “una donna per Gru”, simpatica, vulcanica, un po’ folle, l’unico tipo che poteva far breccia nel suo cuore visto che condivide la sua stessa passione per le missioni “pericolose”. Le tre ragazzine sono ancora più pestifere e una si troverà perfino un boyfriend che mi ha fatto venire subito in mente uno di quei maledetti ragazzini odiosi visti e conosciuti così tante volte… da odiarlo immediatamente, come da copione. Gru in questo film è decisamente troppo buono e fa quasi rimpiangere il buon vecchio Gru che tutti noi abbiamo amato nel primo. Soprattutto quando lo vediamo impegnato come produttore di marmellate immangiabili. Il personaggio di Lucy è stato forse l'inserimento più intelligente, è divertente da seguire e dona un po' di brio, soprattutto in relazione con il nostro cattivo diventato ormai quasi zuccheroso.



                           

        


Stavolta a fare il film sono i Minions. I siparietti sono tantissimi, e comici da farti sbellicare. Li vedremo anche in una fantastica versione viola, ecco, se proprio vogliamo, paradossalmente i cattivi cattivi diventano loro in questo film, perdendo il controllo e riempiendosi, oltre che di capelli cespugliosi, anche di tic. Abbastanza inquietanti.


  

              




Come al solito il doppiaggio, soprattutto di Max Giusti, non è all'altezza, quindi se vi capita l'originale sottomano... non esitate.

Insomma, vi mancano i Minions? Sì? Andate di corsa a vederlo ma non aspettatevi una trama solida, perché quasi non esiste, è solo funzionale alle situazioni, ai siparietti comici e a far evolvere ancora Gru e le sue relazioni con le persone che lo circondano.



"Siamo molto più di quanto appare a prima vista..."





Trailer italiano:



 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 

 




Trailer originale:



 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 

 


Categories: - Ottobre 2013