Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

The Place Beyond the Pines (D. Cianfrance, Usa, 2012)

Posted by Ilaria Pasqua on September 19, 2013 at 4:00 AM


                      "Chi corre come un fulmine, si schianta come un tuono…"


                                       

 

The Place Beyond the Pines (titolo orrendamente trasformato da noi in: Come un tuono) è l'ultimo film del già conosciuto, eppure abbastanza sconosciuto in Italia, Derek Cianfrance.

Un indie-thriller, se così si può definire, molto atteso, grazie all’attenzione sempre crescente che questo regista, giustamente, sta ricevendo negli ultimi anni grazie alla sua opera prima, “Blue Valentine”, uscito negli Stati Uniti nel 2010, ma solo da una manciata di mesi in Italia.



                     



La storia è divisa in tre atti e narra principalmente la vita di due uomini all’apparenza opposti: quella di uno stuntman e di un poliziotto. Entrambi verranno posti di fronte a una scelta che cambierà le loro vite e li spingerà oltre il confine.

Lo stuntman Luke, conosciuto per i suoi spericolati spettacoli motociclistici, scoprirà di avere un figlio e questo porterà a un cambiamento della sua vita girovaga, prima solo tutto corse e donne. Nel tentativo di essere un buon padre e riuscire a far qualcosa di concreto per il bambino, inizia a rapinare banche sfruttando il suo talento come motociclista, non avendo altro da offrire che questo. Nonostante i capelli biondo platino e i vistosissimi tatuaggi, Luke mostra tutta la sua dolcezza e la sua perseveranza nel tentativo sincero di essere un buon padre, sbagliando e imparando.


Questa ricerca di una vita migliore per se stesso ma più di tutti per il figlio, lo porterà a incrociare il poliziotto Avery, un uomo onesto ma ambizioso che vive, o meglio sopravvive, in un ambiente corrotto che lo metterà a dura prova, scardinando pian piano il suo idealismo e costringendolo a delle scelte estreme. Si rivela un uomo pronto a tutto pur di compiere una brillante carriera. Così come il suo ‘antagonista’ è pronto a tutto pur di diventare un padre, spingendo sull’acceleratore, con coscienza e allo stesso tempo con la profonda spericolatezza di chi non ha mai paura per se stesso.


Derek Cianfrance gira con spirito realistico, senza lasciare nemmeno per un secondo i suoi protagonisti, e mostrando con passione e interesse la sottile linea che separa il bene dal male, il giusto dal sbagliato di questo mondo che spinge sempre e comunque in avanti, e in cui bisogna sapere essere duri per sopravvivere. Il tema della famiglia è predominante qui, come nel suo precedente film, ma stavolta il suo sguardo va oltre, sorpassa le generazioni, focalizzandosi sull’eredità che ogni genitore lascia ai propri figli, su ciò che inevitabilmente viene trasmesso, nel bene e nel male.

Il regista si mostra capace di spaziare tra vari generi: il melodramma e il poliziesco ad esempio, e ci riesce con bravura.



                                 


Questo film è anche una sfida tra grandi attori: Ryan Gosling, portato alla ribalta dall’intenso Drive, e Bradley Cooper, in ascesa grazie al pluri citato Il lato positivo, film ma anche libro, e ben lontano dal ruolo che l’aveva fatto conoscere, quello del trentenne hangover di Una notte da Leoni. E la scoperta di altri: il promettente, e speriamo sempre più presente, Dane DeHaan, che interpreta magistralmente Jason, il figlio cresciuto di Ryan Gosling (nella foto sopra).


In conclusione un buon film, con qualche lentezza nella seconda parte e forse qualche ingenuità, ma godibilissimo, soprattutto per le grandi interpretazioni e per la bravura con cui questo giovane e promettente regista è riuscito a raccontare questa piccola grande storia.

 



Trailer italiano:


You need Adobe Flash Player to view this content.

 



Trailer originale:


 


You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 


Categories: - Settembre 2013