Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Mr. Vendetta - Sympathy for Mr. Vengeance (P. Chan-wook, 2002)

Posted by Ilaria Pasqua on July 11, 2013 at 9:20 AM


                                       


Il sordomuto dai capelli verdi, Ryu, lavora in fabbrica spezzandosi la schiena per mantenere sua sorella e se stesso. Un giorno però viene licenziato e, disperato, si rivolge ad una banda di trafficanti d’organi per salvare la sorella che ha bisogno di un rene, ma viene truffato. Così decide di organizzare un rapimento: la figlia del suo ex-datore di lavoro, l’origine dei suoi nuovi guai. Ma più di una cosa va storta, e il padre della bambina si mette sulle tracce di Ryu per vendicarsi.

Sono due mondi distinti che si scontrano: quello di Ryu, carico di disperazione, e quello di Park Dong-jin, uomo ricco e chiuso in se stesso che oltre ai soldi ha solo sua figlia. È uno scontro di classe tra poveri e ricchi, accomunati non solo dalla vendetta ma anche dalla consapevolezza che in questo mondo non ci sia nessuna giustizia possibile, e che solo con la violenza è possibile rovesciare la propria sorte. La vendetta è l'unica via percorribile per ogni essere umano del mondo di Park Chan-wook.


Ryu ha tentato di seguire la strada giusta ma senza risultato, arriverà allora a privarsi persino di un pezzo di sé, ma neanche questo è abbastanza. Intrappolato in un mondo crudele e spietato, e nella sua sordità che lo isola in un silenzio pesante e opprimente, Ryu, impotente e disperato, tenterà altre strade, ma le conseguenze sono sempre dietro l’angolo. Perché si sa, il mondo è sempre più spietato con chi non se lo merita.

Il rapimento della figlia è l’ultimo gesto, l’unico modo agli occhi di Ryu per realizzare un sogno altrimenti impossibile: salvare sua sorella. Non avrà mai abbastanza soldi per riuscire a farla operare, nonostante ce la metta tutta non sarà mai abbastanza quello che fa. E il suo ex datore di lavoro? Lui non sa neanche che farne dei soldi. Ma ha anche lui i suoi problemi, lui è solo e il mondo in cui vive è silenzioso, vuoto, senza colore. È solo sua figlia a colorarlo.


                                               


È un film quasi muto, non c’è colonna sonora ad accompagnare i personaggi, solo il silenzio del protagonista Ryu, che riempie lo spazio, la sua e la nostra mente, la sua sordità che dà forma al suo disagio, e a una società omertosa, negativa.

Sympathy for Mr. Vengeance, in particolare, si suddivide in due parti, la prima presenta il dramma di Ryu fino alla terribile conseguenza della sua azione, la seconda si dedica invece a Park Dong-jin, raccontando stavolta il suo di dramma, qualcosa di insopportabile che in questo caso non può essere risolto dal denaro. Sono due tragedie così simili, eppure così diverse…





La vendetta, in questo primo film della trilogia, è oscura e totale, porta a conseguenze distruttive a cui non si può porre rimedio.

Sympathy for Mr. Vengeance è un gioco al massacro in cui non esiste speranza. Già in questo primo episodio sono presenti tutte le caratteristiche del cinema di Park Chan-wook, maestro rigoroso: una fotografia gelida, una regia elegante che sembra danzare e che allo stesso tempo sa anche affondare la lama, la cura maniacale dei dettagli mai inutili, la cura di ogni singola, minuscola scena. Straziante e delicato, dotato di una poeticità unica. Dolce e amaro, violento e silenzioso, sconvolgente, un pugno nello stomaco. Surreale e disturbante. Il cinema di Park Chan-wook è così: ti entra silenziosamente nelle viscere e ti distrugge.

E lo spettatore? In questo film non sa da che parte schierarsi perché hanno tutti torto e tutti ragione. La crudele spirale di violenza in cui i personaggi restano incastrati opprime fino alla nausea. 

La vendetta è un mostro che divora e che sfocia nel nulla, perché non ti abbandona neanche quando si è compiuta. È inutile, sembra volerci dire Park Chan-wook, ma inevitabile.





Trailer:




You need Adobe Flash Player to view this content.

 


 



Se ti è piaciuto Mr. Vendetta - Sympathy for Mr. Vengeance ti consiglio:


- Old Boy (P. Chan-wook, Corea del Sud, 2003)

- Lady Vendetta (P. Chan-wook, Corea del Sud, 2005)



 


Categories: - Luglio 2013