Ilaria Pasqua - Writer and more...

 "Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui 
  la vita era più vita che di qua" 
 Italo Calvino 

Il mio Blog Post New Entry

Il cavaliere oscuro (C. Nolan, Usa, 2008)

Posted by Ilaria Pasqua on July 6, 2013 at 4:25 AM


                                       
      L'interrogatorio. L'indimenticabile Joker di Heath Ledger



                                                  In italiano:


                                  

You need Adobe Flash Player to view this content.

                 


                                                   In originale:



                                                                    

                                     

You need Adobe Flash Player to view this content.

 




Joker: Buonasera, Commissario.

Gordon:  Harvey Dent non è tornato, è scomparso.

Joker: Eh certo.

Gordon: Che gli hai fatto, è colpa tua?

Joker: Mia? Io ero qui dentro! Tu piuttosto con chi l'hai lasciato, uhm? Con i tuoi uomini? Ammettendo ovviamente che siano ancora i tuoi uomini... E non gli uomini di Maroni. Ti deprime, Commissario, sapere quanto sei profondamente solo? Ti fa sentire responsabile per le attuali condizioni di Harvey Dent?

Gordon: Dov'è?

Joker: Che ore sono?

Gordon: E questo che cosa cambia?

Joker: Beh, a seconda dell'ora potrebbe essere in un luogo o in molti altri.

Gordon: ...Se dobbiamo fare dei giochetti, mi serve un po' di caffè.

Joker: Ohhh, il solito trucco "sbirro buono/sbirro cattivo"?

Gordon: Non esattamente. 

Joker: Ah... Ow... Mai cominciare con la testa, la vittima rimane confusa! Non sente il col... [Batman gli tira un pugno sulla mano] ...Visto?

Batman: Volevi vedermi, eccomi.

Joker: Volevo vedere cosa avresti fatto. E non mi hai deluso neanche un po'. Hai lasciato morire cinque persone. Poi hai lasciato che Dent prendesse il tuo posto. Perfino per uno come me sei senza cuore.

Batman: Dov'è Dent?

Joker: Quei viscidi della mafia ti vogliono morto per tornare alla "situazione di prima". Ma io so qual è la verità. Non si torna indietro. Tu hai cambiato tutto... per sempre.

Batman: E allora perché vuoi uccidermi?

Joker: Hhhhieheh! Io non, io non voglio ucciderti! Che faccio senza di te? Torno a fregare i trafficanti mafiosi? No. No... no. No tu... tu completi... Me!

Batman: Tu sei spazzatura, uccidi per soldi.

Joker: Non parlare come uno di loro, non lo sei! Anche se ti piacerebbe... Per loro, sei solo un mostro, come me! Ora gli servi. Ma tra un po'... Ti cacceranno via. Come un lebbroso! La loro moralità, i loro principi, sono uno stupido scherzo. Li mollano non appena cominciano i problemi. Sono bravi solo quanto il mondo permette loro di esserlo. Te lo dimostro: quando le cose vanno male, queste... persone "civili" e "perbene", si sbranano tra di loro. Vedi, io non sono un mostro; sono in anticipo sul percorso.

Batman: Dov'è Dent?!

Joker: Tu hai tutte le tue regole, e pensi che ti salveranno?!

Gordon: È sotto controllo.

Batman: Io ho una sola regola.

Joker: Ooh, allora la dovrai infrangere per conoscere la verità.

Batman: Quale verità?

Joker: Che l'unico modo sensato di vivere è senza regole. E stasera tu infrangerai la tua unica regola.

Batman: Ci sto pensando.

Joker: Oh, mancano solo pochi minuti, quindi devi stare al mio giochino se vuoi salvare uno di loro.

Batman: Loro?

Joker: Per un po' prima, ho pensato che fossi davvero Dent. Per come ti sei lanciato dietro di lei... Hehehe! Guarda come ti scaldi! Harvey sa di te e della sua piccola bambolina?!

Batman: Dove sono?

Joker: Uccidere, fare una scelta!

Batman: Dove sono?!

Joker: Scegliere una vita piuttosto che un'altra! Il tuo amico il Procuratore. O la sua timida futura sposina. Wohahahahaha! Tu non hai niente-niente con cui minacciarmi, non te ne fai niente di tutta la tua forza!Non ti preoccupare te lo dirò dove sono. Tutti e due. Ed è questo il punto: sarai costretto a scegliere. Lui è la 250 52a Strada. E lei è... tra la Avenue X e Cicero.




Categories: - Luglio 2013