"Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui la vita era pił vita che di qua"

Italo Calvino

Ilaria Pasqua - Writer and more...

Click here to edit subtitle

Il mio Blog Post New Entry

view:  full / summary

Segnalazioni: Scritture del primo mondo

Posted by info.ilariapasqua on November 24, 2018 at 11:00 AM Comments comments (1)

                                             


TITOLO: Scritture del Primo Mondo

AUTORE: Aliasor

EDITORE: Santelli Editore

ANNO DI PUBBLICAZIONE: Ottobre 2018

GENERE: narrativa fantastica

PAGINE: 164

PREZZO: € 14,90 (cartaceo) ; € 6,99 (eBook)




Trama:

Cosa succederebbe se avessimo sempre avuto torto e le divinità non fossero come abbiamo sempre creduto? Tempo non è il sempre rappresentato vecchietto ma ama gli anime, i videogiochi e mangia tutto il giorno cibo spazzatura; Vita non è buona ma è odiata dai suoi colleghi perché ipocrita e arrogante; Morte non è affatto crudele come si pensava. Sono solo alcune delle divinità che vivono il Multiverso, con infiniti mondi e possibilità ma un solo mistero: tre divinità sono morte. Una strana creatura viaggia libera perseguendo uno scopo ancora ignoto, compagnie e unioni segrete complottano nell’ombra senza sapere contro chi lottano veramente, pronti a fare patti col diavolo. L’ordine cronologico, le credenze religiose e quelle mitologiche sono sovvertite distruggendo tabù che i mortali temono e venerano. Non tutti coloro che hanno il dono, o forse maledizione, di conoscere l’esistenza di queste divinità sono loro favorevoli. Nessuno si preoccupa davvero di tutto ciò, ad eccezione di un uomo: l’Uomo Nero, che è tornato. Anche se purtroppo non sempre si può avere, come nelle fiabe, un «E vissero sempre felici e contenti».



Segnalazioni: Ti lascio una mia foto

Posted by info.ilariapasqua on July 22, 2018 at 5:15 AM Comments comments (0)

                                          

TITOLO: Ti lascio una mia foto

AUTORE: Retali Manuela

EDITORE: Lettere Animate

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2018

GENERE: narrativa rosa

PAGINE: 190

PREZZO: carteceo 12 € - Ebook 3,49

DOVE TROVARLO:

https://www.amazon.it/Ti-lascio-una-mia-foto-ebook/dp/B07DYJXZC7

https://www.mondadoristore.it/Ti-lascio-una-mia-foto-Manuela-Retali/eai978887112422/

https://www.lafeltrinelli.it/libri/manuela-retali/ti-lascio-una-mia-foto/9788871124223

https://www.ibs.it/ti-lascio-mia-foto-ebook-manuela-retali/e/9788871124421.



TRAMA:

Daisy Clarke si trasferisce a New York dove vive anche suo fratello, per tenersi lontana da una città che ormai le ricorda solo vecchie ferite. Si arrangia lavorando come commessa, dividendo un piccolo appartamento con un amico, e cercando di coltivare la grande passione per la fotografia, con il sogno segreto di poter aprire un giorno uno studio tutto suo. Nel frattempo si dedica ad una relazione senza impegno con un ragazzo superficiale, credendo, ormai disillusa dall’idea dell’amore, che questa sia l’unica strada per lei. Un viaggio in Italia totalmente improvvisato, la condurrà sul sentiero di un destino imprevisto, portandola ad un incontro con una persona speciale, che la farà riflettere sulla ricerca delle proprie emozioni e delle proprie paure.


BIOGRAFIA:

Manuela Retali nasce a Roma e vive sul lago di Bracciano. Scrivere romanzi e poesie è una sua grande passione sin da bambina, come quella per il pianoforte, la danza classica, il cinema, la fotografia e il canto, che studia da due anni. Possiede un blog dove sono raccolte tutte le sue poesie e i suoi pensieri, e nel 2017 è uscito il suo primo romanzo “la seconda vita”.


Segnalazioni: L'ultimo Paleologo

Posted by info.ilariapasqua on May 5, 2018 at 12:10 AM Comments comments (0)


                                                 

Titolo: L'ultimo Paleologo

Autore: Emanuele Rizzardi

Editore: Cavinato Editore International

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: romanzo storico

Pagine: 423

Prezzo: 25 euro

Dove trovarlo:

Ibs: https://www.ibs.it/ultimo-paleologo-ebook-emanuele-rizzardi/e/9788869825217" target="_blank">https://www.ibs.it/ultimo-paleologo-ebook-emanuele-rizzardi/e/9788869825217



Trama:

1453, Ancona. Quattro galee italiche prendono il mare per soccorrere Costantinopoli, assediata dal geniale e terribile sultano Maometto II. Chi le comanda è Alessio, bastardo della casata dei Paleologi, di ritorno a casa dopo un lungo esilio a causa di un turpe delitto.

Dopo aver umiliato le navi dell’ammiraglio turco Baltoglu, Alessio sperimenta la durezza dell’assedio e gli attriti fra occidentali e bizantini in una città agonizzante e prossima alla capitolazione.

Nella disperata ricerca di alleati, il basileus Costantino XI lo invierà nel Caucaso, presso il regno di Georgia, per portare a compimento una promessa matrimoniale rimandata troppo a lungo. Inseguito da vecchi nemici in cerca di vendetta, giungerà alla corte del duca di Kutaisi dove prenderà parte alla lunga e intricata guerra civile per conquistare il trono di "Re dei Re", signore di tutta la Georgia.


Biografia:

Sono nato a Legnano (MI) il 22-02-1990, dove attualmente risiedo.

Mi sono laureato in lingue presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e lavoro come professionista del marketing nel settore informatico.

Sono appassionato di storia fin da bambino, coltivo un interesse autodidatta particolare per il medioevo bizantino e per il Caucaso, mi sono formato sui saggi dei più noti storici contemporanei e non.

"L'Ultimo Paleologo" è il mio primo romanzo.


Contatti: https://it-it.facebook.com/UltimoPaleologo/" target="_blank">https://it-it.facebook.com/UltimoPaleologo/



Segnalazioni: Mille Primavere

Posted by info.ilariapasqua on April 28, 2018 at 12:55 AM Comments comments (0)


                                       


Titolo: Mille Primavere

Autore: Manuela P. Kane

Editore: Lettere Animate

Anno di pubblicazione: 2018

Genere: Rosa

Pagine: 327

Prezzo: 17.50 cartaceo

2.99 kindle

Dove trovarlo:

Amazon: https://www.amazon.it/dp/B0795BRP17/ref=cm_sw_r_cp_apa_7emXAbXYN71J3" target="_blank">https://www.amazon.it/dp/B0795BRP17/ref=cm_sw_r_cp_apa_7emXAbXYN71J3

Mondadori: http://www.mondadoristore.it/Mille-primavere-Manuela-P-Kane/eai978887112265/

La Feltrinelli:  https://www.lafeltrinelli.it/smartphone/libri/manuela-p-kane/mille-primavere/9788871122656" target="_blank">https://www.lafeltrinelli.it/smartphone/libri/manuela-p-kane/mille-primavere/9788871122656



Trama:
Sono passati tre anni da quando la vita di Gabriel è stata spazzata via. Tre anni in cui ogni notte i suoi sogni vengono tramutati in fiamme roventi, in urla strazianti. Gabriel ha smesso di vivere, eppure quel filo invisibile che lo teneva unito al cuore della sua donna, tira ancora. Come se lei fosse ancora viva. Bisogna fare un salto nel tempo per capire chi era veramente Gabriel ,un uomo, un soldato e un medico: Kigali, 1990. In un paese in cui le discriminazioni razziali sono all’ordine del giorno, in cui la violenza è appoggiata dallo stesso governo, Gabriel Argenteri, Capitano dell’esercito ruandese incontra Michelle Dumont, una ragazza completamente diversa dalle altre. Come pioggia d’estate, come un uragano tropicale, Michelle riesce a cambiare la vita e le scelte di Gabriel. Ma la loro storia nasce alle porte di una guerra civile, in cui nessuno è colpevole e nessuno è innocente. Il loro amore cresce tra le colline verdeggianti ruandesi, tra le montagne dei grandiosi gorilla, tra le acque del meraviglioso lago Kivu. Mentre il governo e l’esercito reclutano soldati bambini, preparano liste della morte e organizzano attentati, la sognatrice Michelle e il forte Gabriel, si ameranno con un’intensità che che va oltre le mille primavere, oltre le mille colline del Ruanda e oltre l’infinito.


Biografia:
Manuela P. Kane nasce a Roma nel 1984, vive nella sua città natale con il marito e le sue splendide bambine. Diplomata all’opera Nazionale Montessori di Roma, lavora come Educatrice presso un asilo nido e scrivere è la sua passione più grande, passione che ha dato vita al suo primo romanzo ambientato in Africa, Ruanda. Il forte interesse per le diversità culturali, per la storia, per i popoli più oppressi e la forte influenza della sua famiglia multiculturale hanno contribuito alla nascita di questo romanzo , dando il via a una penna decisa ad inoltrarsi in ogni parte del mondo.

https://www.facebook.com/Manuelakaneautrice/" target="_blank"> https://www.facebook.com/Manuelakaneautrice/


Segnalazioni: La seconda vita

Posted by info.ilariapasqua on April 16, 2018 at 12:20 AM Comments comments (0)

                                                


Titolo: La seconda vita

Autore: Manuela Retali

Editore: Lettere Animate

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: Rosa

Pagine:146

Prezzo: Formato ebook 2,99 euro - Formato cartaceo 10,00 euro

Link:

Amazon: https://www.amazon.it/seconda-vita-Manuela-Retali-ebook/dp/B075N686QP" target="_blank">https://www.amazon.it/seconda-vita-Manuela-Retali-ebook/dp/B075N686QP

La Feltrinelli: https://www.lafeltrinelli.it/ebook/manuela-retali/seconda-vita/9788871121949" target="_blank">https://www.lafeltrinelli.it/ebook/manuela-retali/seconda-vita/9788871121949

Mondadori: http://www.mondadoristore.it/La-seconda-vita-Manuela-Retali/eai978887112194/

Ibs: https://www.ibs.it/seconda-vita-ebook-manuela-retali/e/9788871121949" target="_blank">https://www.ibs.it/seconda-vita-ebook-manuela-retali/e/9788871121949



Trama:

Greta Collins ha quasi quarant’anni e si è da poco separata. Vive nella caotica città di New York dove possiede con orgoglio una piccola libreria. Nel difficile cammino alla ricerca di una nuova se stessa, troverà nuove e vecchie passioni, che insieme al calore e al supporto delle persone care, degli amici, e della sua stessa forza, l’aiuteranno a cercare una strada nella quale riconoscersi e dove ritrovare quell’amore per se stessa, che troppo spesso viene dimenticato. In questo romanzo, ho voluto raccontare con sincerità e realtà, il duro percorso che una donna deve affrontare per ricostruire una vita in pezzi con coraggio e tenacia, prendendo in mano le redini delle proprie scelte, con consapevolezza e maturità. “la seconda vita” è la mia opera più sentita e vissuta, nella quale spero, molte donne possano riconoscersi.


Biografia:

Mi chiamo Manuela Retali, sono nata a Roma e vivo sul lago di Bracciano. Scrivere romanzi e poesie è una mia passione sin da bambina, come quella per il pianoforte e la danza classica (discipline che ho studiato per diversi anni), il cinema e la fotografia. Attualmente studio canto e faccio parte di un piccolo gruppo musicale.

 



The Handmaid's Tale (M. Atwood, 1985)

Posted by info.ilariapasqua on October 31, 2017 at 7:00 PM Comments comments (0)

                            


«Rachele, vedendo che non le era concesso di procreare figli a Giacobbe, divenne gelosa della sorella e disse a Giacobbe: «Dammi dei figli, se no io muoio!».

Giacobbe s'irritò contro Rachele e disse: «Tengo forse io il posto di Dio, il quale ti ha negato il frutto del grembo?».

Allora essa rispose: «Ecco la mia serva Bila: unisciti a lei, così che partorisca sulle mie ginocchia e abbia anch'io una mia prole per mezzo di lei».

Così essa gli diede in moglie la propria schiava Bila e Giacobbe si unì a lei.»


La nuova società presentata in The Handmaid's Tale si basa su un credo religioso rigidissimo che mette al centro la figura dei cosiddetti Comandanti.
La Repubblica di Gilead è di fatto schiava di un regime totalitario che tiene il Nord America in pugno e che crede in una evoluzione tutta sua. 
Le donne hanno adesso un unico scopo: fare figli per i Comandati, e per le mogli che non ne sono più in grado, certo. Perciò ad ogni famiglia altolocata è stata affidata una Ancella, ovvero schiave del regime, vestite di rosso per essere marchiate e ben riconoscibili. Oltre a loro abbiamo le Mogli dei Comandanti, le Rite, le cuoche, e infine le Marte, le serve che si dedicano ai lavori di casa.
Le donne perciò sono diventate degli uteri ambulanti, sono state private di qualsiasi diritto, hanno perso persino il nome, si chiamano Difred, Diwarren, Diglen, a seconda del nome dei loro Comandanti. Ma questa nuova società si fa forte del loro credo religioso, non è stupro, certo che no, perché l'accoppiamento avviene una volta al mese e durante una Cerimonia a cui partecipano anche le Mogli. Non è altro che uno stupro legalizzato che la società accetta e porta avanti a causa del calo di natalità, e come reazione a una "sentita" mancanza di moralità dei decenni precedenti. 

       


La scrittrice Margaret Atwood è da sempre una dichiarata femminista e con questa storia mette in scena una distopia sicuramente affascinante quanto inquietante, forse troppo estrema e paradossale perché si possa percepire come realistica o anche lontanamente possibile, pur cosciente che questo non sia affatto il suo scopo. Sicuramente si inserisce nel filone delle più famose distopie dello scorso secolo, accanto al Mondo Nuovo di Aldous Huxley o a 1984 di Orwell, però a mio parere con meno forza, nonostante sia attualissima, forse più attuale ora che allora. 
La storia prosegue sinuosa e senza troppi balzi fino a un finale che lascia libera l'interpretazione dell'intera vicenda, e a un post finale che prova a dare delle spiegazioni forse superflue.
 
    
    

Un passo avanti è la serie tv. Secondo me ci troviamo di fronte, una volta tanto, a un prodotto televisivo che supera il materiale originale. Non perché si distanzi, ma per il suo incedere, per il suo approfondire personaggi e tematiche nel libro solo sfiorate. Ha il pregio di riempire alcuni buchi narrativi, qualche leggerezza di trama, dare spazio a personaggi secondari, che secondari non dovrebbero essere, e uno slancio a situazioni che meritavano molto più spazio. Personaggi come Difred e Moira, o come la Moglie del Comandante, meritavano di essere visti in tutte le loro sfumature. Ecco, il libro forse a tratti manca di sfumature, lascia troppo al lettore da colmare. Nonostante sia cosciente che l'autrice voglia giocare sul "non detto", e mi piaccia anche che a volte lo faccia, non posso non apprezzare come questo "non detto" sia stato sviluppato dalla serie tv, rendendolo se possibile ancora più prezioso. Poi il razzismo e l'aperta omofobia che nel libro traspaiono appena, nella serie sono centrali, dirompenti.
Strepitosa Elizabeth Moss nei panni della protagonista, molto più combattiva nella serie di quanto non lo sia nel libro in cui l'unico obiettivo sembra essere solo "sopravvivere", ma non mancano di stupire anche tutti gli altri attori, a partire da Joseph Fiennes, Alexis Bledel e Yvonne Strahovski.
Una Repubblica di Gilead sarebbe mai possibile? Non è questa la domanda giusta, piuttosto è il polverone che alza anche solo immaginarla.


Blade Runner 2049 (D. Villeneuve, Usa 2017)

Posted by info.ilariapasqua on October 12, 2017 at 2:00 PM Comments comments (1)

                                                          
                                                    


Blade Runner 2049. Se ne è parlato tanto e tanto altro se ne dirà. 

La domanda delle domande, quella a cui è meglio dare una risposta subito, tanto per toglierci dal primo impiccio è: ti è piaciuto? Oh sì che mi è piaciuto.

Spezzo un'enorme lancia a suo favore. Non era facile venire dopo il voisapetebenecosa, ed è inutile dirlo.

Non era per nulla facile e ne è uscito, a mio parere, più che a testa alta, grazie sicuramente al grande lavoro di uno che di fantascienza per fortuna ne sa, Mr. Villeneuve.

E c'è un'altra piccola premessa che mi preme fare. Perchè è sempre necessario paragonare, dare una risposta alla domanda "qual è il migliore"? Sì, è un sequel, e i sequel soffrono sempre la loro natura di sequel, in alcuni casi a torto, in altri a ragione. Sicuramente Blader Runner 2049 prende spunto dal materiale originario, lo omaggia, lo amplia spingendolo un pochino più avanti (e per evitare spoiler non dirò altro), cerca di camminare sulle sue gambe senza alzare troppo la testa, perchè si sa, meglio non svegliar il can che dorme. Ma il cane si è svegliato comunque, come è inevitabile che succeda quando si parla di un materiale, cinematografico e letterario, che è entrato nell'immaginario, lasciando un segno profondissimo. C'è perciò chi abbaia da giorni scagliandosi contro questo film, chi lo osanna. 

Io sono nel mezzo. Non osanno, perché ammetto che i suoi difetti ce li ha - qualche indugenza di troppo nella trama, personaggio di Wallace poco valorizzato ancora, qualche piccolo vuoto che poco si nota, l'amore con un personaggio virtuale, già sviscerato fin troppo bene in Her, e qui comunque perfetto per delineare il personaggio di K. -, ma nemmeno scredito. Me lo sono disperatamente goduto. 

      


Questo è uno di quei film che andrebbe visto qualche volta in più. Perchè se l'immersione è istantanea, le scene familiari, in un certo senso, il resto non lo è. La trama è semplice e scorre seguendo le vicende del replicante K., il suo viaggio interno ed esterno verso la consapevolezza, il desiderio di conoscere e conoscersi, di essere più di un replicante schiavo e con l'unico compito di "raccogliere la merda" degli uomini.  

Una delle cose più riuscite è sicuramente questo personaggio dal viso serio che nasconde un mondo sommerso, uno specchio increspato all'improvviso da piccole onde, da graffi sulla superficie compatta che fanno emergere pian piano una cupa e dirompente disperazione. Un bel personaggio, ragazzi, a me ha commosso.

      


Meravigliosa è l'ambientazione, ogni fotogramma è un quadro che andrebbe appeso al muro, uno spettacolo visivo senza eguali, grazie anche a una fotografia strabiliante. Una desolazione in cui è facile perdersi, sottolineata non solo dalle immagini costruite con attenzione e cura maniacale, ma anche da una colonna sonora precisa e mai invadente, sullo stile del nostro vecchio Blade Runner.

Vecchi e nuovi personaggi si integrano e riescono a portare avanti una trama anche qui vecchia e nuova, non troppo spinta ma vitale, con delle prospettive future, se ci sarà un futuro. Mi potrei dilungare su tutte le immagini che mi sono rimaste in testa, su alcuni dialoghi folgoranti, su alcuni sguardi che lasciano il segno, sulle mille citazioni, richiami e quanto altro, sull'illusione, sulle speranze perdute e ritrovate, sulla malinconia che trasmette, sulla neve che cade quando resta tanto e nulla allo stesso tempo, e sulle scene splendide come quella dell'hotel/piano bar tra le rovine post-apocalittiche di Las Vegas, ma mi limito a dire che dovete provare a dargli una possibilità.

A mente sgombra, senza fantasmi del passato sulle spalle a fare il verso. Perché per me questo film non solo è bello, non solo è riuscito, ma autonomo, palpitante, con una sua precisa identità. 



Segnalazioni: La villa in vita

Posted by info.ilariapasqua on October 3, 2017 at 2:25 AM Comments comments (0)

                                                  

Titolo: La Villa in vita

Autore: Luca Bonardi

Editore: PubMe

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: Thriller-Horror

Pagine: 168 formato kindle

207 formato EPUB 2 (Adobe DRM)

Prezzo: 2,99 Euro

Dove trovarlo: Amazon, Kobo Ebook, Ibs, Book Republic, Libreria Rizzoli, laFeltrinelli, Mondadori Store


Trama:

Un’Entità di pura energia nasce in una casa in costruzione vicino New York, grazie all’amore dei proprietari Brian e Marianne Landson, con i quali vive in pace e armonia e che considera come la sua famiglia. Quando vengono a mancare a causa del tempo che avanza, lo Spirito della Villa, come accade a noi esseri umani, scopre i sentimenti dell'abbandono, della solitudine, fino alla disperazione. Arriva così in uno stato di "non vita", in un limbo, prossimo alla definitiva dissoluzione. L'incontro casuale con la famiglia Ocean che acquista la residenza dopo anni di incuria, trasmette nuovamente all’Entità gli stessi sentimenti sinceri di amore. Ciò la risveglia da un torpore durato troppo a lungo, ma il rientro nella dimensione terrena non sarà così scontato. L’Entità proverà con incredibili sforzi a tornare nella sua struttura fisica, ritrovandosi a dover combattere le forze oscure che nel frattempo hanno preso possesso della Villa. Una lotta contro il tempo la vedrà protagonista nel provare a salvare la famiglia Ocean, in balìa delle forze maligne che lei stessa ha permesso di far entrare nei suoi confini anni addietro. Con una narrazione fantastica e introspettiva, si vuole evidenziare il concetto generale della vita e dei sentimenti che, al pari del mondo animale, non costituiscono una prerogativa degli esseri umani. Ogni cosa che vive prova emozioni anche se spesso non ce ne rendiamo conto, o non lo vediamo. E perché no? Ciò magari vale anche per un puro Spirito…


Biografia:

Luca Bonardi è nato il 17/03/1984 a Kuwait City, ma vive a Roma dove ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza. La Villa in vita è la sua terza pubblicazione, dopo il romanzo thriller d’esordio intitolato Inaspettatamente a Orion Lake, tradotto in lingua spagnola, e l'antologia thriller/horror I Racconti della notte. E’ un grande appassionato di cinema, musica, fotografia e della letteratura in generale con un particolare riguardo verso i generi thriller, horror e fantastico.

Twitter

Pagina Facebook


Segnalazioni: Trauma

Posted by info.ilariapasqua on July 25, 2017 at 1:35 AM Comments comments (0)

                                             
    

Titolo: Trauma

Autore: Alessandro Petrelli

Editore: Lettere Animate Editore

Genere: Gialli/Thriller

Pagine: 126

Prezzo: ebook 2,99 €

cartaceo 11,05 €

Link d'acquisto: Amazon



Trama:

TRAUMA. Lecce, 2015. È il 18 aprile quando Vanessa e Federico organizzano uno scherzo di cattivo gusto ai danni di Vincenzo, un ragazzo introverso, già vittima in passato delle loro angherie. È il 12 maggio quando Vincenzo, in seguito a un incidente stradale, si risveglia non ricordando nulla degli ultimi trenta giorni. La storia si sviluppa su piani temporali diversi. Nel presente, Vincenzo andrà in cerca di una verità frammentata e resa opaca da personaggi inquietanti e da tragici avvenimenti la cui unica chiave di lettura giace nei recessi oscuri e inaccessibili di un trauma. Potrà fidarsi del ragazzo sconosciuto che gli dirà di aver fatto amicizia con lui prima dell’incidente? E chi sono i nuovi vicini di casa dall’aria misteriosa? Cosa hanno fatto Vanessa e Federico? Sarà il passato a giungere in soccorso e a dissolvere i nodi di una realtà apparentemente priva di logica, ricostruendo la reale dinamica dei fatti e ricongiungendosi al presente e ai suoi retroscena come il pezzo mancante di un puzzle.



Biografia:

Alessandro Petrelli è nato a Lecce il 19 aprile 1990 e vive a Lizzanello con i genitori e il fratello maggiore. Ha frequentato l’Istituto d’Arte e ora studia Fisioterapia nell’università di Brindisi. Ha avuto diverse passioni nella vita: prima gli scacchi, poi i fossili e i minerali, l’arte e il pianoforte. Appassionato da sempre di libri e film del genere thriller e horror, scrive il suo primo romanzo, “Oltre la finestra”, pubblicato il 15 febbraio 2016 da Lettere Animate editore ed eletto tra i 5 migliori esordi dell’anno dal Blog Letterario “Liberovolo”. Con Lettere Animate pubblica anche il suo secondo romanzo “Trauma”, anche questo un thriller psicologico.

Pagina Facebook

Twitter


Segnalazioni: Hotel mezzanotte

Posted by info.ilariapasqua on July 18, 2017 at 1:05 AM Comments comments (0)

                   

                                           


Titolo: Hotel mezzanotte

Autore: Michele Botton

Editore: Lettere Animate Editore

Genere: racconti Horror

Formato: Brossura / copertina morbida

Pagine: 126

Prezzo: 10€

Link d'acquisto: Amazon, Ibs



Trama:

“Hotel Mezzanotte” è un’antologia di racconti dell’orrore. Otto storie per lo più di vita quotidiana, dove qualcosa non è come dovrebbe essere. Abbiamo una bambina, travestita da zombie, la notte di Halloween che suona campanelli per il classico dolcetto-scherzetto, ignara del terribile segreto che nasconde. Una misteriosa e inquietante ragazza che inizia a fissare un povero malcapitato in un vagone del treno. Una cena familiare “molto” speciale. Un pallone da calcio maledetto che porterà alla rovina una famiglia con le sventure che causa. Una storia natalizia che dello spirito natalizio non ha proprio niente. C’è Lilith, l’emissaria della morte che si nutre della morte stessa. Ci sono Paolo e Michele che nella campagna padovana troveranno un uomo senza volto. Storie con un finale a sorpresa, in cui la sorpresa non è mai allegra.


Biografia dell’autore:

Nasce nel 1977 a Piove di Sacco in provincia di Padova. Noto perdigiorno.

Questo è il suo secondo libro. Ha pubblicato il romanzo Pink Future (GDS Edizioni), oltre a svariati racconti apparsi in antologie tra i quali Amici da bar (Il magazzino dei mondi 3, Delos Books), Notte patavina grondante sangue (Racconti dal Veneto, Historica Edizioni), Singolarità (Matrix Anthology, Homo Scrivens Edizioni), Una tradizione in evoluzione (per l'antologia N.A.S.F.12). Gestisce il blog il beneficio del dubbio dove parla di libri e fumetti.


Pagina Facebook: Michele Botton - Autore

Blog dell’autore: il beneficio del dubbio

Sito dell’autore: http://michelebotton.blogspot.it/


Estratto:

"Una tagliola, di quelle che si usano per catturare animali di grosse dimensioni, era scattata e fulminea gli si era chiusa su una gamba mordendogliela come un cane rabbioso. Il male arrivò ben prima del sangue, un dolore di quelli lancinanti che sapeva di incredulità ma anche di ossa rotte e carni martoriate."


Segnalazioni: Dorian e la leggenda di Atlantide

Posted by info.ilariapasqua on June 13, 2017 at 2:35 AM Comments comments (0)

                                             

Titolo: Dorian e la leggenda di Atlantide

Autore: Demetrio Verbaro

Editore: Pubgold

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: fantasy

Pagine:135

Prezzo: 1,99 e-book 12,00 cartaceo

Dove trovarlo: Amazon


Trama:

Atene 399 a.C. Il filosofo Socrate è stato condannato a morte. Il suo ultimo desiderio, esaudito, è quello di trascorrere la notte prima dell’esecuzione insieme all’amico e discepolo Platone. Prima di morire vuole confessargli un segreto che ha tenuto nascosto per tutta la vita, custodendolo gelosamente. “Quale segreto, maestro?” “La leggenda di Atlantide!” L’indomani Socrate morì con l’anima purificata, sereno. Ma perché era così importante tramandare quella storia? Cosa era successo di così terribile e sconvolgente in quell’isola prima che s’inabissasse per sempre sul fondo dell’oceano?


Biografia:

Demetrio Verbaro nasce a Reggio Calabria il 14/12/1981. E’ padre di tre figli: Thomas, Riccardo e Dorian. Grande appassionato di cinema, letteratura e sport. “Dorian e la leggenda di Atlantide” è il suo quinto romanzo. Dalla sua opera d’esordio “il carico della formica” è stato tratto l’omonimo cortometraggio che lo vede impegnato come attore e sceneggiatore.

Facebook 


Estratto:

«Fermiamoci amico mio, ho bisogno di riposo» disse Socrate con una punta di affanno, sedendosi su un grande masso vicino alla scogliera, osservando quella distesa infinita di mare. Il suo discepolo si sedette accanto a lui e abbozzò un sorriso. “Che incanto il mare, è la più bella creazione che ci hanno donato gli Dei.” Socrate alzò l’indice e scandì le parole: “Guarda il mare vicino alla riva, nel punto in cui le onde baciano la spiaggia, 7 cosa ti sembra?” “Un mondo acceso, ricco, rigoglioso, pronto ad accogliere l’uomo e la vita.” “Ora punta i tuoi occhi al largo, fino all’orizzonte, dove la linea di confine con il cielo ne attenua ogni onda e ne confonde il profilo. Cosa vedi?” Platone rispose in un sussurro: “Sembra che le distanze e il tempo perdano il loro valore reale, il mare appare immenso e irraggiungibile, come un segreto negato agli uomini.” Socrate pronunciava ogni parola con forte accento, rimarcandola: “È sempre lo stesso mare eppure lo hai descritto in modo opposto a seconda del punto in cui i tuoi occhi lo osservavano. Impara questa lezione, prima di giudicare qualcosa o qualcuno, financo te stesso, guarda sempre almeno da due diverse prospettive.”


Segnalazioni: Fregiate virtł ed inconfessati vizi

Posted by info.ilariapasqua on May 23, 2017 at 1:55 AM Comments comments (0)

                                        


Titolo: Fregiate virtù ed incofessati vizi

Autore: Monika M.

Editore: PubMe

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: romanzo rosa

Pagine: 151

Prezzo: €0,99 per l'ebook e €8,92 per la versione cartacea

Disponibile su: Amazon



Sinossi:

Nella grigia Londra del 1813 la parigina Miss. Cécile Juliette Lefebvre comprende presto come l' ostentare le proprie virtù mettesse al riparo dal sospetto una giovane donna, della quale mai nessuno avrebbe dubitato, lasciandola libera di vivere segretamente nefandi vizi!


Presentazione:

Londra, 1813

Bello e tenebroso, raffinato dandy inglese, Lord Byron domina la scena nel prestigioso salone di Lady Heathcote ed il cuore di Lady Carolina Lamb, una volta sua amante. La donna, sorpresa dal marito invischiata in una sordida storia d’amore con il libertino, viene allontanata da Londra ma il fuoco della passione per l’amato non si affievolisce anzi divampa più che mai. Tornata in città si rende conto però che così non è per lui; egli l’ha già dimenticata. Furiosa per l’indifferenza mostrata da Byron, durante il ballo che li vede nuovamente vicini, Lady Lamb compie un gesto estremo: infrange un calice di cristallo e tenta di tagliarsi le vene, ottenendo da lui unicamente un insulto.

In questo melodrammatico affresco storico prende vita la mia protagonista: Miss Cécile Juliette Lefebvre. Soggiogata dalle sue passioni si lascerà sedurre da una Londra grigia che cerca nel libertinaggio una via di fuga dalla noia.

Alcuni personaggi sono realmente esistiti, altri sono unicamente frutto della mia fantasia, come gli eventi che vado ad intrecciare, fondendo realtà e narrazione …


Citazioni:

* La sua voce le giunse inaspettatamente alle spalle mentre ella si inoltrava nel corridoio. Nascosto dallo stipite della finestra e dal tendaggio era celato allo sguardo di Cècile Juliette che, avanzando, gli era passata alle spalle.

-Siete curiosa: i vostri occhi lo rivelano.- disse, palesandosi ed avanzando con quella sua andatura lievemente malferma verso la giovane.

-Le vostre amanti invece rivelano che siete pazzo… -rispose impertinente per celare l’imbarazzo ed ostentando un’ aggressività da difesa.

La risata di Lord Byron risuonò fuori luogo, essendo egli causa della tragedia appena sfiorata nella stanza accanto. Nonostante il buon inglese non sfuggì all’uomo l’accento francese della giovane. Con lo sguardo fisso nei suoi occhi avanzò e, vedendola indietreggiare, sorrise.


Segnalazioni: Lost Memories - Ricordi Perduti

Posted by info.ilariapasqua on May 17, 2017 at 1:15 AM Comments comments (0)


                                              


Titolo: Lost Memories - Ricordi Perduti

Autore: Sergio Serra

Editore: Lettere Animate

Anno di pubblicazione: 2016

Genere: Thriller Psicologico

Pagine: 239

Prezzo: €2,24 per l'ebook e €13,60 per la versione cartacea

Disponibile su (è disponibile sia la versione ebook, sia quella cartacea):

Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ibs, BookRepublic



Trama:

Avete mai pensato di svegliarvi, credere di essere una persona e poi scoprire di essere un’altra? Avete mai pensato di avere la vostra vita sotto controllo e poi da un giorno all’altro ritrovarvi a chiedervi chi siete? Come reagireste se le persone che credevate di conoscere si rivelassero diverse da quelle che erano state fino ad ora? E se fossero proprio queste persone a farvi capire che la vostra mente ha mentito sui vostri ricordi, sulle vostre certezze? Pazzia, follia, sono questi gli aggettivi che descrivono la mia vita dal momento dell’aggressione, aggettivi che hanno preso una posizione tale da credere che tutto ciò che mi sta capitando sia frutto di un piano ben organizzato. E quando in quei momenti, quelli in cui succedeva, avvertivate quel mal di testa, cosa avreste fatto? Sareste scappati? Perché ormai l’avevo capito che quando avvertivo quel piccolo rintocco rumoroso nella mia testa, qualcosa sarebbe successo. Perciò cari lettori ponetevi le domande che mi sono posto io, e cercate di trovare una soluzione, mentre leggete la mia storia, la storia di Michael, un uomo la cui vita è stata segnata da un destino crudele.


Biografia:

Sergio Serra vive a Cagliari nella splendida Sardegna. Ha vent’anni e frequenta l’università. Già dalle scuole elementari inizia a scrivere racconti e nel corso degli anni coltiva la sua passione. Nonostante la scelta del suo percorso di studi ricadde su un istituto informatico, mancava ancora quella parte che le materie scientifiche non potevano dare. Decide così di compiere due percorsi paralleli in modo tale da poter coltivare entrambe le passioni. Il suo tempo libero lo dedica interamente alla scrittura di testi inediti e alla lettura dei più svariati libri. Ad oggi sta già scrivendo il suo secondo romanzo.

Pagina Facebook



Estratto:

Disponibili su Amazon i primi 4 capitoli.


Segnalazioni: I fabbri degli dei

Posted by info.ilariapasqua on May 10, 2017 at 12:55 AM Comments comments (1)

                                              

Titolo: I fabbri degli dei
Autore: Marco Gerri
Editore: Lettere Animate Editore
Anno di pubblicazione: 2016
Genere: Fantasy
Pagine: 290
Prezzo: 19€



Trama:
In una terra lontana nel tempo, una guerra tra razze imperversa senza accenno di soluzione. Nel momento più buio, la forza della fede negli astri porta speranza nell'alleanza composta da elfi e nani: l'incontro con i titani, un popolo mitologico che trae la propria saggezza direttamente dalle stelle e dall'arte della forgiatura, segna una svolta nel conflitto. Gal, supremo comandante dell'esercito degli elfi, conduce Rai, Sarin e Dug, tre dei più potenti titani, alla scoperta di Crisalis, delle sue culture, delle sue differenze, tra le virtù e i difetti delle razze in conflitto. Dal sud desertico di Crisalis comincia un viaggio che porta i titani nella grande capitale del popolo dei nani, Thoren, fino a Olisgran, il magnifico centro di potere degli elfi. Qui incontrano, seppur in lontananza, il Signore Oscuro che, al comando delle legioni di orchi e troll, assedia la capitale elfica. Durante l'assedio il nemico dimostra la propria pericolosità svelando, inoltre, una conoscenza intima dei segreti dell'alleanza, ma i titani grazie al loro immenso potere spirituale ricacciano indietro l’avversario. Rai e Gal ottengono l'aiuto di Argo, un drago protettore dell'elemento dell'aria, e partono per le terre occidentali nel tentativo di infoltire i ranghi e per coordinare le forze delle città ancora libere. Sul ponte di Canam, nei pressi del lago di Nimh, i tre compagni incontrano nuovamente il nemico che, nonostante la sconfitta, riesce ad avvelenare l'elfo. Per Rai e Argo parte una corsa contro il tempo per salvare la vita dell'amico: la rarità del veleno li conduce tra il popolo delle ninfe, dove il titano si innamora di una splendida fanciulla di nome Shila, che si unisce ai due mettendo a disposizione la propria esperienza di erborista. Gal torna in salute e il gruppo riparte per Olisgran, mentre gli altri titani assediano Pratolungo, una città occupata a poca distanza da Olisgran, conquistandola. Nella città tra le praterie si concentrano quindi tutte le truppe alleate provenienti da ogni città libera: Olisgran, La Rocca, Thoren, Erk e Nimh. Con il benestare di re Thuban, che scende personalmente in battaglia, Gal porta l’esercito a Reyat, la seconda città per importanza del popolo elfico, per assediarla. La conquista della città comporta molti sacrifici: re Thuban cade per mano di Rastaban, il Signore Oscuro, mentre Rai viene rapito proprio da quest'ultimo con la complicità di Shila. La perdita del proprio re provoca nei soldati profondo sconforto, ma anche desiderio di rivalsa e la scomparsa del titano, infonde maggior furore nell’alleanza che conquista tutte le città a ovest della Grande Cordigliera: la catena montuosa che taglia a metà Crisalis. Con la caduta di Borgkas entra a far parte dell’alleanza una razza giovane, riservata e, fino a quel momento, neutrale: gli uomini. Rai, intanto, viene torturato da Rastaban nella torre centrale di Hevel, la capitale degli orchi, per conoscere e sfruttare il segreto dell'immenso potere del titano, riuscendo solo in parte. Shila, profondamente pentita per il suo tradimento, si prende cura del titano che, a causa di un incantesimo del Signore Oscuro, giace incosciente sul letto di tortura. Le sevizie continuano fin quando Rai, elevando il proprio spirito, riesce a ridestarsi e ad affrontare il temibile avversario. Nel frattempo l'alleanza giunge alle porte di Hevel per tentare di porre fine alla guerra una volta per tutte, ma l'assedio risulta fin dal principio molto difficoltoso a causa della magia di Rastaban, potenziata dall’esperienza maturata dalle torture inflitte a Rai; grazie al coraggio di Argo, però, Gal riesce a penetrare nella torre raggiungendo l'amico. I due compagni si scontrano con il Signore Oscuro che svela la sua identità: egli non è altro che Megrez, gran sacerdote del popolo degli elfi, fratello di re Thuban e zio di Gal. Costui dimostra grande potenza e malvagità insidiando le difese dei due alleati, fino a quando Shila, frapponendosi tra Rai e Megrez si sacrifica, salvando la vita al titano. La morte della fanciulla fa perdere ogni controllo a Rai che attacca l’avversario con rinnovata determinazione, trafiggendolo, infine, con l’aiuto di Gal. Gli incantesimi che proteggono l'esercito di Hevel svaniscono e Dug fa dilagare il proprio potere: la città cade ponendo fine alla guerra. Nel momento in cui Rai e Gal tirano un sospiro di sollievo per la fine di quel lungo conflitto, un'entità oscura ed eterea fuoriesce dal corpo di Megrez, ridestando la sua vera coscienza: l'elfo, esalando l’ultimo respiro, chiede perdono al nipote per non essere stato capace di contrastare il volere di quella forza sconosciuta. La guerra, però, è finita e dopo tanti sacrifici può tornare la speranza nel futuro, nonostante i timori e i dubbi che l’entità oscura insinua nelle menti di Gal e Rai.



Biografia:
Marco Gerri è nato a Brescia il 4 giugno del 1985. Da sempre appassionato di storie d’avventura, fantasy e fantascienza e influenzato da moltissimi generi musicali, dalla classica al metal, ha cominciato a scrivere i primi racconti in adolescenza, arrivando a completare la stesura de I fabbri degli Dei durante il periodo universitario. Laureatosi in Economia nel 2009 e buttatosi immediatamente nel mondo del lavoro non ha mai trascurato le sue più grandi passioni: la mountain-bike, la musica e la scrittura.




Segnalazioni: La Giostra delle memorie

Posted by info.ilariapasqua on April 21, 2017 at 1:10 AM Comments comments (0)
                                                      
                            

Titolo: La Giostra delle memorie

Autore: Eva Sanmartino 

Editore: Lettere Animate

Anno pubblicazione: 2016

Genere: Thriller

Pagine: 326

Link utili: Ibs, Amazon


Trama:

Guido Durini è un giornalista dalla vita alquanto incasinata. Viene inviato in Toscana per intervistare il conte Nelson Manfredini, noto produttore di vini, amante della caccia e collezionista d’arte. Ma durante il viaggio ha un terribile incidente d’auto, durante il quale … qualcosa avviene.Dopo settimane di coma, il Guido che torna alla vita non è più lo stesso uomo, e sarà costretto ad iniziare un altro viaggio, che lo porterà attraverso la Toscana, a contatto con personaggi folkloristici o inquietanti.Si troverà coinvolto in un omicidio, rischierà egli stesso la vita, ma, alla fi ne, raggiungerà il suo obiettivo, o meglio, l’obiettivo di chi l’ha accompagnato nel viaggio: trovare il Mostro di Firenze.



Segnalazioni: Il Sentiero delle luci

Posted by info.ilariapasqua on April 2, 2017 at 2:15 AM Comments comments (0)

                                                   


TITOLO: "Il sentiero delle luci"

AUTORE: Giampiero Calabrò

EDITORE: Lettere Animate

PUBBLICAZIONE: 8 marzo 2017

GENERE: avventura

PREZZO: E-book (€ 2,99) e Cartaceo (€ 11)

DOVE TROVARLO:  AmazonYoucanprint


 

TRAMA:

Cosa faresti se alla tivù vedessi te stesso in un posto in cui non sei mai stato?

Matteo trascorre le sue giornate in maniera ripetitiva e noiosa nel paese di Milazzo. Fin quando, un giorno, la sua vita viene sconvolta da un evento inspiegabile: durante una tranquilla cena con amici, nota che al telegiornale viene inquadrata una persona identica a lui tra la folla in festa a Puerta del Sol a Madrid. Spinto da una forte curiosità, decide di lasciare per la prima volta il suo paese per andare in Spagna in cerca di risposte. Madrid è solo la prima tappa di un lungo viaggio per il mondo. Un viaggio non soltanto in senso "fisico", ma anche "spirituale", di formazione, che lo aiuterà gradualmente a scoprire se stesso e le sue capacità. Tutto ciò sotto il segno di misteriose luci che lo accompagneranno lungo il suo sentiero.


BIOGRAFIA:

Giampiero Calabrò, classe 1986, è un giovane avvocato siciliano che vive e lavora a Barcellona Pozzo di Gotto. Le sue passioni più grandi sono i film, i romanzi gialli e soprattutto i viaggi, preziose fonti di ispirazione per i suoi racconti. “Il sentiero delle luci”, edito da “Lettere animate”, rappresenta il suo esordio nel mondo della letteratura

Pagina Facebook


BREVE ESTRATTO:

“Bene, era arrivato il momento di andare a dormire. Lasciò accesa la luce della lampada sul comodino, perché, come la madre era solita dirgli, porta fortuna prima di un viaggio.”


Segnalazioni: Il profumo della buccia d'arancia

Posted by info.ilariapasqua on March 31, 2017 at 4:35 AM Comments comments (0)

                                               

Titolo: “Il profumo della buccia d’arancia"

Autore: Veronica Consolo

Editore: Lettere Animate

Pubblicazione: Dicembre 2016/Gennaio 2017

Genere: brillante, con sfumature rosa; ìn qualche modo inquadrabile nel genere del romanzo di formazione, anche se la protagonista è adulta.

Pagine: 268

Prezzi: cartaceo, prezzo intero €14,00; €13,30 su IBS; €11,90 su Feltrinelli; la versione e-book sarà in vendita entro pochi giorni

Link utili: Ibs, La Feltrinelli, Amazon


Trama:

Teresa è un affermato medico legale di Milano che, anche grazie alla sua iposmia, ha scalato in poco tempo le vette dell'anatomopatologia. All'approssimarsi dei suoi trentacinque anni, ha una carriera radiosa avanti a sè e dedica tutto il suo tempo al lavoro, impegnandosi anima e corpo per stare dietro alle mille incombenze che le vengono affidate. È così immersa nel lavoro da aver completamente eliminato dalla sua vita ogni forma di divertimento e condivisione sociale, non riuscendo neppure a coltivare un rapporto cordiale con i propri genitori, che lei giudica molto negativamente. Ha un'unica amica: Jessica, proprietaria di un centro estetico, che è, altresì, l'unica persona in grado di aiutarla quando, a causa dell'eccessivo carico di impegni professionali, inizia ad essere assalita da intense crisi di panico ed ansia. Un giorno, però, Teresa viene colta da una di queste crisi proprio mentre sta tenendo una lezione davanti a un pubblico composto dai suoi colleghi e da studenti. Costretta a prendersi un periodo di riposo forzato e a seguire una terapia psichiatrica, viene convinta dai suoi genitori e dal suo psicologo a volare in Sicilia per aggregarsi a uno sgangherato viaggio pseudo-.culturale organizzato dal fratello di sua madre: zio Vito. Terzo membro del viaggio on the road è Vincenzo: un giovane uomo che sta per laurearsi in Letteratura greca e che ha una filosofia di vita completamente opposta e dissonante da quella di Teresa. Lo scontro tra i due è garantito, con continui battibecchi e discussioni. Però, durante il viaggio, Teresa inizia a cambiare, ricominciando ad assaporare quelle gioie della vita di cui si era privata per raggiungere i rigidi obbiettivi professionali prefissatisi.


Biografia:

Veronica Consolo è nata a Milano il 06 giugno 1987. Attualmente, è avvocato presso il foro di Milano. Nel 2015 ha pubblicato il romanzo “L'ultima notte al mondo” con la casa editrice Giovanelli Edizioni e auto-pubblicato una serie racconti brevi raggruppati nella collana “Pillole del Buonumore”.


Pagina Facebook 


Logan - The Wolverine (J. Mangold, Usa 2017)

Posted by info.ilariapasqua on March 5, 2017 at 4:50 AM Comments comments (0)

                                                    

Il capitolo conclusivo della trilogia di Wolverine era atteso, ma forse non tutti se lo sarebbero aspettati così. Crudo, psicologicamente forte, violento, un film per adulti che colpisce sin dalle prime scene gettando lo spettatore nella disperazione, nel vuoto sordo del personaggio.
È sempre stato un eroe pieno di lati bui, e mai come in questo film vengono alla luce. Wolverine ha secondo lui poco da perdere, è il 2029, i mutanti sono praticamente estinti, resta solo lui, che vive in maniera frugale, nascosto agli occhi del mondo, fino a quando qualcosa, qualcuno, non andranno a intaccare la sua vita e a rimetterla in gioco, riscattandola definitivamente.
Già dal titolo si capisce che questo è un film diverso, attento più al lato umano, alla persona, che al supereroe del resto ormai quasi del tutto morto. Invecchiato, malconcio, senza speranza, Logan è un nodo di rabbia e delusione, un essere tormentato dai fantasmi del passato che non riesce nemmeno a immaginare un futuro. 

  

James Mangold, già regista del precedente Wolverine, si sofferma a descrivere un Logan immerso in un paesaggio desolato e desolante specchio della sua voluta, ostentata e fasulla aridità interiore. Il film sembra piuttosto un western crepuscolare, malinconico e assordante, in cui si combatte per sopravvivere, più per abitudine che per reale desiderio. Di violenza ce n'è tanta, verbale, fisica, il corpo di Logan è sempre più martoriato dall'esterno e dall'interno, in ogni scena sembra sempre pronto a crollare, e questo tiene in bilico lo spettatore che resta agganciato a sperare che resti in piedi. Si respira un realismo, una voglia di rappresentazione meno alterata possibile che mai si è visto nei precedenti film.
Finalmente è libero di concentrarsi su di sè, di svelare le contraddizioni di uno dei personaggi più umani dell'universo X-Men, spesso ingabbiato da esigenze narrative che non hanno permesso di esplorarlo, di lasciarlo respirare ed esprimere in tutta la sua estrema complessità.

 

L'ultima tappa è sicuramente classica nella sua costruzione, rifiuto alla chiamata dell'eroe e poi l'accettazione contrariata, ma a mio parere è esattamente come avrebbe dovuto essere: poetica, straziante, commovente, un lungo lento requiem che rende talmente giustizia al personaggio che verrebbe voglia di applaudire a fine film.




Trailer originale:


You need Adobe Flash Player to view this content.

 





Trailer italiano:


You need Adobe Flash Player to view this content.

 




Segnalazioni: Aki il Bakeneko (vol.1)

Posted by info.ilariapasqua on February 15, 2017 at 1:35 AM Comments comments (1)


                                             


Titolo: Aki il Bakeneko (vol.1)

Autore: Stefania Siano

Illustratore: Paola Siano

Editore: Autopubblicato

Genere: Racconto, Fantasy Orientale

Prezzo Ebook: 1,49 euro

Prezzo Cartaceo: 8,84 euro

Pagine cartaceo: 86

Link di acquisto: Amazon ebook, Amazon cartaceo


Trama:

Aki è un bakeneko, un demone-gatto e si nutre di esseri umani, assumendone le sembianze. Un giorno si ritrova nel corpo di un ragazzino di nome Hiroshi. Trascinato suo malgrado nel mondo degli umani, Aki incontra un'amica di Hiroshi, la dolce e testarda Yoko, e per la prima volta assapora il calore di una famiglia e il valore dell'amicizia. Ma quanto può durare? In una Tokyo misteriosa, popolata di creature fantastiche e antichi misteri, Aki il Bakeneko si ritroverà a combattere per salvare una leggendaria pergamena, l'unico oggetto che può condurlo alla verità sull’oscura scomparsa di suo padre. Estratto: “Esistono tantissimi tipi di yokai, alcuni talmente famosi da diventare protagonisti di romanzi, manga, film e poi ci sono quelli meno conosciuti, come me: un Bakeneko. Mi chiamo Aki e mio padre mi ha insegnato tutto ciò che sapeva riguardo la nostra stirpe. Ben poco a dire il vero. Cos’è un Bakeneko? Inizialmente è un gatto che può diventare uno yokai quando raggiunge una notevole età, ma ci sono molti misteri che avvolgono la figura demoniaca. Qual è il nostro scopo? Quello che fa un gatto normale: vivere come meglio preferisce con o senza gli umani. Anche se siamo dei felini, noi Bakeneko odiamo il cibo per gatti che risulta quasi tossico, ma amiamo la carne fresca, succulenta e soprattutto viva. Ebbene sì, mangiamo persone e per divertirci e avvicinare altre prede assumiamo le fattezze umane di colui che divoriamo.”


Biografia:

Stefania Siano nasce a Salerno il 18 ottobre del 1989. Fin da piccola vive in un mondo tutto suo colmo di fantasia, ma solo a quindici anni decide di portare i personaggi e le sue storie surreali su carta.  Nel 2011 vince il suo primo concorso letterario con il racconto il Dott. A-Z, pubblicato in un’antologia fantasy edito dalla Limana Umanita. Da amante della lettura nel 2013 apre un blog letterario “Cricche Mentali di un’aspirante scrittrice”, collaborando con varie case editrici.  Nel 2015 pubblica, con Lettere Animate Editore, l’opera di esordio “Dov’è Alice?” e nel 2017 autopubblica il primo racconto della serie fantasy orientale “Aki il Bakeneko”.  Le illustrazioni e le copertine degli ultimi due lavori sono realizzate dall’artista Paola Siano.


Sito

Pagina autrice Fb



Segnalazioni: Mi appartieni

Posted by info.ilariapasqua on January 24, 2017 at 11:35 AM Comments comments (0)

 

                                      


Titolo: Mi appartieni

Autore: Nicole De Luca

Editore: Lettere Animate

Anno pubblicazione: 2016

Genere: Romanzo erotico esplicito

Pagine: 575

Prezzo: In offerta a 18,70

Dove trovarlo: LaFeltrinelli, Amazon, Ibs, Mondadori


  

Trama:

Anita è una donna come tante: conduce una vita normale, è solare, spensierata e piena di sogni. Il suo futuro è già programmato. Ha un lavoro, un fidanzato, un'amica sincera e un gruppo di amici. Non le manca niente. Luca, invece, è un uomo particolare: testardo, presuntuoso, intrigante e tormentato, che diventerà presto perdizione, desiderio e piacere. La storia si svolge prevalentemente a Roma ed è qui che qualcosa spezzerà la quotidianità di Anita: l'incontro con Luca la catapulterà in un mondo diverso, al quale non è abituata e che la trascinerà in un vorticoso turbinio di eventi. Insieme ai nostri protagonisti, verremo immersi in una realtà di perverse passioni ed erotiche sensualità dove l'intesa mentale supera ogni ostacolo. Indecisioni, dubbi, ripensamenti e una scelta da prendere in breve tempo. Quale strada sceglierà Anita? Il giusto e l'ovvio o proverà ad intraprendere un nuovo percorso? L'amore, la passione, la perversione e l'intrigo faranno parte di questo romanzo scritto a tinte forti che non lascerà nulla all'immaginazione.

“Mi appartieni” è l’essenza di una vera rivoluzione: forte, crudo e talmente coinvolgente da lasciare senza fiato, fino all’ultima riga, quella che decreterà non una fine, ma un nuovo intrigante inizio. Verrete catapultati in un mondo senza decenza, sostituita dalla voglia di soddisfare indicibili desideri. Se non avrete paura di denudare la vostra anima, mettendo da parte ogni tipo di imbarazzo per lasciarvi trasportare nei meandri più oscuri della passione, venite a scoprire l’intrigante e travagliata avventura di Anita e Luca.

Amore, sesso, perversione, feticismo, humor, dominazione, bondage, si intrecciano in questo romanzo ricco di emozioni forti ma anche di sentimenti, desideri e situazioni che sono alla mercé di ognuno di noi.

Non ci sono ricconi che “comprano” schiave o cose del genere... ci sono le emozioni e le vicissitudini di persone comuni che scoprono insieme che il sesso non è poi quell'orrido tabù.


 

Biografia:

Nicole De Luca, nasce a Roma nell'ottobre del 1976, dove vive tutt'ora. Casalinga, moglie e madre a tempo pieno. Ha lavorato come commessa nel settore informatico per svariati anni per poi occuparsi pienamente della famiglia. I suoi hobbies sono: la lettura, il cinema e i videogames.

Nel 2012 iniziò, un po' per passione e un po' per caso, a dilettarsi nella scrittura di brevi racconti erotici.

“Mi appartieni” è il suo primo romanzo, nato con l'intento di essere un piccolo racconto per poi sfociare in una complessa e travagliata storia d'amore dai risvolti sessuali accentuati ed espliciti.




Rss_feed